Fiat 126, Tom Hanks riceve un regalo speciale

Tom Hanks (Twitter)

Tom Hanks è da sempre considerato uno dei più grandi attori viventi. Nella sua carriera ha conquistato ben 2 Oscar consecutivi come miglior attore protagonista nel ’94 e nel ’95 per la sua magistrale interpretazione nei film Philadelphia e Forrest Gump. Molti non sanno però che il famoso attore ha anche una smodata passione per le auto, soprattutto quelle italiane.

Hanks attraverso i propri profili ufficiali social ha spesso postato foto in cui era ritratto in compagnia di piccole utilitarie Fiat con tanto di didascalie ammiccanti del tipo: “Sono così eccitato per la mia nuova macchina”. Una delle vetture simbolo del marchio italiano è senza dubbio la 126, che dal ’72 al 2000 ha venduto circa 4,6 milioni di esemplari. Gran parte delle unità del famoso modello sono state prodotte in Polonia a Bielsko Biala, proprio dove oggi vengono costruiti i 1.3 Multijet e lo 0.9 TwinAir.

In Polonia Fiat 126 è un pezzo di storia

A sottolineare questo triplice legame tra Fiat, Polonia e Tom Hanks ci ha pensato la 42 enne Monika Jaskolska che ha deciso di acquistar e donare all’attore una 126p (la “p” sta per polski) turchese. La donna ha raccolto tantissimi fondi per questa iniziativa e, infine, ha deciso di utilizzare i fondi rimasti per aiutare un ospedale locale.

Tom Hanks nonostante un patrimonio stimato di circa 350 milioni di dollari probabilmente apprezzerà volentieri il dono. La vettura prima di arrivare all’attore americano verrà messa a posto anche grazie all’apporto del pilota Rafal Sonik. Tom Hanks da par suo ha sempre avuto un bellissimo rapporto con l’Italia, proprio recentemente è stato sulla nostra penisola per girare il nuovo film di Ron Howard, Inferno.

In ogni caso  la Jaskolska ha tenuto a precisare che non ha alcun rapporto con lo stesso Hanks e che il dono è nato più come un’esigenza per far capire quanto sia stata importante quella vettura per i polacchi. Negli anni ’80, infatti, in Polonia molte persone viaggiavano a bordo proprio della Fiat 126.

Antonio Russo