Ducati, Jorge Lorenzo: “Non voglio paragoni con Rossi”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo dopo aver diviso per diversi anni il box con l’eterno rivale Valentino Rossi ha deciso di cambiare aria e ha scelto proprio quella Ducati in cui il dottore aveva clamorosamente fallito. Lo spagnolo arriva da un’annata non propriamente felice, a fine stagione, infatti, in classifica generale è arrivato alle spalle di Marquez e Rossi. In Yamaha Lorenzo ha vinto 3 mondiali (2010, 2012 e 2015). Molti sono pronti a scommettere su una pessima stagione da parte dello spagnolo, altri, invece, puntano su di lui per la definitiva rinascita della Rossa di Borgo Panigale. In Ducati il titolo manca ormai dal lontano 2007 quando fu conquistato da Stoner.

Come riportato da “speedweek.com” Lorenzo ha voluto chiarire la sua posizione per il futuro: “Non punto a superare i risultati di Valentino. Ci troviamo in una stagione diversa con nuove persone in Ducati. Moto e gomme sono diverse, è una storia differente. Non voglio paragoni. La mia attenzione non è focalizzata su quanto accaduto in passato”.

Paolo Ciabatti: “Non vedremo spesso Stoner nel box di Lorenzo”

Poi lo spagnolo parla delle aspettative che ci sono sul suo operato: “Nessuno può prevedere il futuro, ma sono sicuro che non ho fatto un errore. Non conosco il livello che posso raggiungere sin da subito. In ogni caso sono sicuro di arrivare prima o poi ad essere competitivo per vincere gare”.

Per quanto concerne, invece, l’impegno in Ducati di Stoner a parlare è il team manager Ducati, Paolo Ciabatti: “Non credo che vedremo spesso Casey all’interno del box di Lorenzo. Lui farà i test, ma non credo di vederlo a tutte le gare”. Stoner ha lasciato la MotoGP nel 2012 dopo 2 titoli mondiali conquistati. L’australiano ha guidato negli ultimi 2 anni l’Honda del team ufficiale, ma la parentesi più felice dei suoi anni nel Motomondiale è sicuramente legata a Ducati che l’ha lanciato nell’olimpo dei campioni più forti di questo sport.

Antonio Russo