MotoGP, Marc Marquez: “Rossi parla ancora del 2015? Io no…”

Valentino Rossi Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez e Valentino Rossi nel finale del campionato MotoGP 2015 hanno dato vita a una delle rivalità più accese che si sono viste nelle storia del Motomondiale. Tutti ricordano le accuse del Dottore allo spagnolo, reo a suo dire di favorire Jorge Lorenzo nella corsa al titolo.

Dopo la gara di Phillip Island, ci fu la conferenza stampa shock del pilota italiano a Sepang e successivamente in gara il noto duello che ebbe come epilogo la caduta del rider Honda, portato all’esterno pista dal rivale. Il nove volte campione del mondo fu punito e dovette partire ultimo nella gara finale di Valencia, dove diede addio alle sue chance iridate non potendo fare meglio del quarto posto. Rossi non ha dimenticato, anche se cerca di guardare avanti. Marquez ha sempre respinto ogni accusa. I tifosi sono divisi su quanto avvenuto, anche se tantissimi sostengono Valentino.

Marc Marquez, niente polemiche con Valentino Rossi

Marc Marquez è stato premiato con il premio di miglior sportivo maschile 2016 al 69ª Gran Gala del Mundo Deportivo, noto quotidiano spagnolo. Nell’occasione sul palco gli è stato domandato come vanno le cose con Valentino Rossi: “Vanno bene, stanno migliorando. Abbiamo un rapporto professionale. E’ chiaro che non andiamo a bere qualcosa insieme adesso”.

Al pilota della Honda è stato pure domandato delle accuse del rivale per i fatti di fine 2015: “Non ho sentito nuove dichiarazioni onestamente, però se lui vuole continuare a parlarne io non lo faccio. Io che nel 2015 ero terzo e l’anno scorso sono stato campione e in questo cercheremo di lottare per un altro titolo”. Lo spagnolo non vuole alimentare nuove polemiche in merito a questo tema passato, ma sempre molto caldo.

Marquez è molto determinato in vista del campionato MotoGP 2017: “Siamo molto concentrati sull’anno nuovo, – riporta il Mundo Deportivo – tra una settimana risaliremo in moto. Cercheremo di vincere il campione e di difendere il titolo, daremo il 100%. Il Mondiale si presenta interessante, soprattutto perché ci sono stati molti cambi. Sicuramente per il titolo lotteranno i due piloti Yamaha, Rossi e Vinales. Lorenzo con la Ducati penso che farà bene e non scorso il mio compagno di squadra Dani Pedrosa, che ha un talento innato”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)