Liberty Media licenzia Ecclestone: pronta la ristrutturazione

Formula 1 (©Getty Images)

La notizia ha sconquassato tutto il mondo della Formula 1, Bernie Ecclestone è stato praticamente messo alla porta da Liberty Media. Subito arrivano le prime reazioni dal mondo della F1. A parlare è il campione del mondo in carica che da Twitter dice: “Bernie ha fatto un grande lavoro! I cambiamenti sono arrivati in ritardo. Mr. Carey, farà tutto il meglio per rendere il nostro sport incredibile nuovamente”.

A fargli eco è anche Grosjeam, che sceglie lo stesso social per dire: “Grazie Bernie e benvenuta Liberty Media! Cominciamo la nuova Era”. Anche l’ex Ferrari Massa commenta la news: “Grazie Bernie e benvenuta Liberty Media. Spero che la Formula 1 ottenga il meglio del meglio”.

Una riflessione arriva anche dall’ex campione del mondo Damon Hill: “Tutti parlano di Bernie in questo momento. Credo sia interessante vedere come evolverà nel tempo la vecchia collaborazione tra Todt e Brawn. Todt è il capo della FIA, mentre Brawn è si occupa dei diritti commerciali. Naturalmente questi due hanno partecipato a uno dei momenti più emozionanti della storia della Formula 1, con l’epopea Schumacher e Ferrari”.

Meno felice sembra essere Martin Brundle ex pilota: “Parte di me è molto triste che Bernie si sta dirigendo verso l’uscita. Parte di me, invece, è molto eccitata all’idea che si possa prendere una necessaria e nuova strada in Formula 1”.

Chase Carey: “Ringraziamo Ecclestone per il lavoro fatto”

Come riportato da “speedweek.com” anche il nuovo capo della F1, Chase Carey parla di Ecclestone: ” Vogliamo ringraziare Bernie per quello che ha fatto. Questo sport è diventato quello che è grazie a lui”. Figura chiave per Liberty Media sarà anche Ross Brawn, che dopo le tante vittorie su pista, torna in Formula 1 in una veste nuova.

Il nuovo capo della Formula 1, Chase Carey, all’inizio degli anni ’90 si occupò della copertura sportiva del Gruppo Fox e di trattare i diritti della NFL, facendo diventare Fox Sports uno dei network più importanti al mondo. Le idee non mancano, anche perché si ritiene che Ecclestone abbia trascurato alcuni aspetti in questi anni.

Carey ha dichiarato: “Vedo questa come un’opportunità per far crescere questo sport e i benefici per tifosi, team, partner e azionisti. Vogliamo espanderci soprattutto dal punto di vista digitale, allargare il calendario delle gare. Vediamo ampi margini di miglioramento, sotto tutti i punti di vista”.

L’idea è quella di aprirsi ai mercati digitali e all’on demand. Ridurre i costi per i tracciati e distribuire meglio il denaro per le squadre così da riequilibrare il campionato e renderlo più spettacolare. Si lavorerà anche alle scommesse, ai giochi, alla realtà aumentata. Particolare attenzione verrà dedicata al mercato statunitense, secondo i vertici di Liberty Media sinora poco sfruttato.

Come riportato da “Autosport.com” a parlare è anche Ross Brown, neo-eletto amministratore delegato motorsports: “Ritornare in Formula 1 è fantastico. Non vedo l’ora di cominciare a lavorare con Chase Carey e Sean Bratches. Abbiamo un’opportunità senza precedenti di lavorare con tutti per migliorare questo sport”.

Antonio Russo