Ducati, Jorge Lorenzo: “Obiettivo finale: il titolo iridato!”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (photo Twitter)

Sono passati due giorni dalla presentazione del Ducati Team 2017 e Jorge Lorenzo inizia il conto alla rovescia. Tra otto giorni la MotoGP accende i motori per tre giorni di test a Sepang. Dopo il test di Valencia dello scorso novembre l’ex pilota Yamaha può proseguire il lavoro sulla Desmosedici GP.

La calorosa accoglienza ricevuta a Borgo Panigale gli ha dato la giusta carica per affrontare questa nuova grande sfida. Si parte senza l’obbligo della vittoria, almeno ufficialmente. Ma sia Jorge che il team non vedono l’ora di mettere i piedi sul gradino più alto del podio. Il test di Sepang sarà molto utile per capire quanto siano migliorati gli avversari dopo la pausa invernale. E tastare il prototipo della GP17 allestito dai tecnici Ducati dopo le ultime disposizioni di Lorenzo indicate a Valencia.

Titolo iridato obiettivo a “tempo determinato”

“La moto è tanto differente, in molti fattori, non solo il motore ma anche la posizione di guida e il suono. È già molto buona, stabile in curva e in rettilineo, ci lavoreremo per migliorarla ulteriormente”, ha detto Jorge Lorenzo a Motogp.com. “Ha un motore molto, molto potente e forse necessita di migliorare un po’ di più la percorrenza in curva”.

L’obiettivo è vincere il mondiale, un traguardo che dovrà essere raggiunto entro due anni, massimo tre, prima di sbandierare un semi fallimento. “Credo che sarebbe un errore ossessionarsi con il risultato nel campionato del mondo. Crea molte aspettative e alla fine, se non si avverassero, la delusione potrebbe essere grande e verrebbero a mancare le motivazioni. Ci miglioreremo ogni giorno e ogni settimana, essere costanti per arrivare all’obiettivo finale: il titolo iridato”.

Jorge Lorenzo sarà una presenza costante a Borgo Panigale, ma ha deciso di abitare a Lugano e fare il “pendolare” tra la Svizzera e l’Emilia Romagna. Ai tifosi della Ducati lancia un messaggio: “Ho moltissima voglia di entrare in questa famiglia dalla grande passione. Sono tantissimi i tifosi Ducati nel mondo… Ci proveremo più che mai e ai tifosi dico di seguirci, ci vediamo al Mugello e a Misano! Forza Ducati! Ci aspettiamo il meglio”.