Dani Pedrosa: “Obiettivi 2017? Aspettiamo le gomme Michelin”

Dani pedrosa
Dani Pedrosa (photo Facebook)

 

Dani Pedrosa si appresta a correre la 12esima stagione in MotoGP, sempre in sella alla Honda ufficiale. Un punto di riferimento ferreo per il team Repsol nonostante il suo nome non compaia tra i pretendenti al trono. Eppure il pilota di Sabadell è un’eterna mina vagante che può esplodere in ogni momento, come avvenuto a Misnao nella scorsa stagione.

Nel 2016 ha raccolto due podi e una vittoria, prima del finale di stagione contrassegnato dall’infortunio in Giappone che l’ha lasciato fuori pista per tre GP. Sesto posto finale in campionato, il “peggior” risultato da quando milita in classe regina. Adesso bisogna ripartire dalla vittoria di San Marino per costruire una stagione al top.

“Un momento come Misano è indimenticabile. Esattamente per questi momenti sto combattendo – ha detto Dani Pedrosa a Motogp.com -. Preferirei che quei momenti si ripetessero più a lungo nel corso dell’anno… L’ultima stagione non è stata buona, ma per fortuna ho vinto una gara. E voglio di più”.

Dani riparte da San Marino e gomme Michelin

Bisognerà ripartire non solo dalla vittoria di Misano, ma dagli errori commessi. “Si impara molto in una simile stagione. Per ogni situazione che si vive si può imparare qualcosa. A volte si pensa che le cose funzionino in un certo modo, ma alla fine si svolgono in modo completamente diverso. Nel 2016 ho imparato l’atteggiamento giusto da prendere. E’ stato un anno difficile, ma servirà per il mio atteggiamento. C’è sempre da imparare e cercare la strada giusta”.

Per migliorare i propri risultati molto dipenderà dalla confidenza con le nuove gomme Michelin. “E’ ancora troppo presto per valutare gli obiettivi del 2017, perché non è ancora sicuro che gomme ci fornirà Michelin. Solo quando si conosce il livello di grip è possibile ottimizzare la moto. Ecco perché le gomme sono così importanti. Danno fiducia – ha concluso Dani Pedrosa -. Ma è anche importante mettere a fuoco ciò che si vuole ottenere”.