Casey Stoner, niente presentazione: salirà sulla Ducati a Sepang

Casey Stoner
Casey Stoner (©Getty Images)

Casey Stoner è stato il grande assente a Borgo Panigale oggi alla presentazione ufficiale del team Ducati MotoGP.

C’erano tutti. Dai piloti ufficiali al tester Michele Pirro e ovviamente anche i vertici della scuderia. Ma l’australiano, a sua volta tester e ambasciatore della casa di Borgo Panigale, non c’era.

Il motivo della sua assenza è legata alla comodità di fargli evitare un viaggio dall’Australia all’Italia, per poi dover ripartire per la Malesia. Hanno voluto evitargli due viaggi ravvicinati.  Il quotidiano Marca rivela che dalle ultime indiscrezioni risulta che Casey si trovasse alle Maldive con la moglie Adriana in questi giorni.

Ducati, Stoner pronto per i test a Sepang

La certezza è che Stoner sarà in pista insieme a Pirro e ai collaudatori degli altri team il 25 e 25 gennaio per i primi test di Sepang, dove dal 30 correranno pure i piloti ufficiali. Il due volte campione del mondo MotoGP continuerà a collaborare con la Ducati con la stessa modalità vista nel 2016 e non sono previste wild-card per rivederlo in gara.

Gigi Dall’Igna, direttore generale della scuderia, a proposito dell’australiano si è così espresso: “Avrà lo stesso ruolo del 2016. Nessun cambiamento. Sarà tester e darà le sue impressioni, ma poco altro. Nel 90 ° anniversario del marchio, l’anno scorso, abbiamo avuto due regali. Il ritorno di Stoner e la firma di Lorenzo. Casey è un pilota eccezionale ed è un vantaggio per la Ducati. Nessuna marca ha un tester che va veloce come i piloti ufficiali”.

Sicuramente il 31enne di Southport può dare un suo contributo nello sviluppo della Desmosedici. E’ una moto molto diversa da quella con cui lui vinse il titolo nel 2007, ma uno con la sua esperienza può fornire indicazioni positive. Inoltre i rapporti con Jorge Lorenzo sono ottimi e pertanto un dialogo tra i due può certamente essere produttivo.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)