Andrea Dovizioso: “Sono molto contento dell’arrivo di Lorenzo”

Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Il gran giorno è arrivato e la Ducati ha finalmente presentato la sua nuova moto. La Rossa di Borgo Panigale è sicuramente tra le 2 ruote più attese del prossimo mondiale MotoGP, soprattutto dopo l’acquisto a sorpresa di un pilota di talento come Jorge Lorenzo, l’unico capace di spezzare, quella che già si può definire l’Era Marquez.

Ma grande attenzione va data anche all’altro pilota Ducati, Andrea Dovizioso, che proprio nelle ultime gare della scorsa stagione, in Malesia ha conquistato un successo che gli mancava da un po’. L’italiano si candida a possibile outsider del prossimo campionato di MotoGP.

Come riportato dai colleghi di “Sky Sport”, Dovizioso ha parlato ai margini della presentazione della nuova Ducati ed ha dichiarato: “Mi sento bello carico, principalmente perché abbiamo chiuso la stagione competitivi con la vittoria e quello aiuta sempre, ma anche per il tanto lavoro fatto a casa dagli ingegneri in questi mesi, ma solo i test ci daranno delle risposte. Abbiamo tante idee da provare, però bisogna metterle in campo”.

Sulla stagione che sta per cominciare dice: “Siamo un po’ impazienti, però dobbiamo aspettare i test e dobbiamo lavorare, l’anno scorso non siamo partiti bene, ma siamo arrivati competitivi in Qatar. L’esperienza serve sempre tantissimo e in 4 anni siamo riusciti a ritornare competitivi in una MotoGP ad altissimo livello”.

Un passaggio anche sul nuovo compagno di squadra Lorenzo: “L’ho detto sin dall’inizio, sono molto contento dell’arrivo di Jorge. Primo perché mi devo confrontare con un campione che ha vinto più di un mondiale in MotoGP, quindi non sarà facile. Lo conosco dal 2001, perché tutti i salti di categoria li abbiamo fatti insieme nello stesso anno. Sono successe tante cose in questi anni, ma ora ci troviamo nella stessa squadra con la stessa moto. Quindi è una sfida molto interessante”.

Dovizioso: “Lottare per il podio non ci basta più”

Così come Yamaha, anche in Ducati giocano a nascondino e lo conferma il pilota italiano: “Abbiamo lavorato tanto in inverno e le modifiche le vedrete in Malesia. Io sono ben consapevole dei pregi e dei difetti della nostra moto. Sono molto contento ed è successo quello che mi aspettavo, Jorge è andato subito abbastanza veloce nei test a Valencia, perché ha riscontrato che la moto parte da buona base, ma ha quei problemi che non ci permettono di essere sempre competitivi”.

Sui prossimi miglioramenti: “Anche per questo sono stato molto contento dell’arrivo di Lorenzo, perché ci aiuterà con lo sviluppo della moto. Abbiamo lavorato sul telaio, ma naturalmente ora bisogna passare dalle carte alla pista, abbiamo i test e dobbiamo sfruttarli. Noi partiamo con l’intenzione di vincere. La MotoGP non è divertente come sembra, se non sei lì davanti a lottare per la vittoria, ti schiaccia, come tutti gli sport. Abbiamo fatto grandi passi avanti, ma lottare per il podio non ci basta più e vogliamo fare l’ultimo step decisivo”.

Antonio Russo