La Ducati GP17 di Jorge Lorenzo senza veli?

photo dal web

La nuova Ducati Desmosedici GP17 di Jorge Lorenzo sarà svelata venerdì 20 gennaio alle 10:30, presso la sede di Borgo Panigale. Ma sul web circolano alcune immagini in anteprima che potrebbero corrispondere alla nuova moto 2017.

Al centro di un’officina c’è una Ducati completamente assemblata, con la bandiera spagnola sul cupolino e l’inconfondibile numero 99. I colori della livrea sono quelli del team ufficiale di MotoGP e secondo indiscrezioni la foto sarebbe stata scattata a Borgo Panigale. Ma le foto ufficiali saranno mostrate solo fra due giorni.

E’ difficile capire se si tratta della nuova versione, la GP 17, o della vecchia GP 16. Potrebbe trattarsi della vecchia moto di Andrea Iannone rivestita con il “numero di targa” del pilota maiorchino. Ma colpiscono l’assenza di alette aerodinamiche, vietate dal regolamento di quest’anno, e la comparsa del logo Seat Leon Cupra sul cupolino. Una saggia strategia del gruppo Volkswagen per promuovere il marchio spagnolo.

Ducati riparte in pole!

Regna grande attesa per vedere finalmente Jorge Lorenzo con i colori della Ducati, dopo nove stagioni passati con la Yamaha. La Casa di Borgo Panigale ha l’obbligo di puntare al titolo mondiale e tutto dipenderà dal lavoro dei tecnici. Il primo responso provvisorio si avrà solo al termine dei test a Sepang in programma dal 30 gennaio.

Ma tra i vertici Ducati regna grande ottimismo e nessuna pressione: “Noi ci vediamo candidati. Abbiamo tutto, ingegneri, tecnologia e piloti. Non siamo i favoriti ma potremo fare ottimi risultati”, ha detto l’ad Claudio Domenicali. “Giorgio, come lo chiamiamo noi, ha indiscutibili capacità, sarà in grado di dare molto, intanto dovrà trovare l’equilibrio sulla moto”.

Gli fa eco Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo Ducati Corse. “Sono molto fiducioso e credo che avremo successo con Lorenzo – ha detto a Motogp.com -. Un pilota come Jorge, che ha già vinto il titolo in MotoGP per tre volte è sempre in grado di lottare per il primato. Siamo felici di averlo con noi. Io credo che siamo in grado di lottare per il mondiale con entrambi i piloti. Speriamo che abbiamo costruita una moto adatta a loro”.

L.C.