MotoGP, Alex Rins: “Iannone pilota veloce e rispettoso”

Alex Rins
Alex Rins (©Getty Images)

Alex Rins nel 2017 sarà uno degli esordienti nel campionato MotoGP 2017. Correrà con la Suzuki e affiancherà Andrea Iannone. Pur senza vincere titoli, nei precedenti quattro anni tra Moto3 e Moto2 ha conquistato due terzi e due secondi posti finali nella classifica piloti.

Il 21enne spagnolo ha mostrato un buon talento, ma la classe regina del Motomondiale è tutto un altro contesto. E’ lì che bisogna dimostrare di che pasta si è fatti e lui ha una grande occasione. Corre con un team ufficiale molto ambizioso e che nel 2016 è cresciuto. Un ambiente ideale per essere messo nelle giuste condizioni e crescere.

Alex Rins e la MotoGP

Nell’intervista concessa al quotidiano AS il rider Suzuki ha avuto modo di esprimere le proprie considerazioni su quelle che sono state le sue prime sensazioni in sella a una MotoGP a Valencia. Queste le sue parole: “Mi ha sorpreso molto, ho notato un grande cambiamento di potenza e l’accelerazione e molta differenza con l’elettronica rispetto alla Moto2. Fisicamente la moto è esigente, infatti mi stanca un po’ rispetto al Moto2. Tutto era incredibile, penso di poter andare bene”.

Si parla poi di Andrea Iannone, suo nuovo compagno di squadra. Alex Rins spende parole positive per lui, anche se per adesso i contatti sono stati davvero limitati tra loro: “Non ho condiviso la pista con lui e lo conosco poco. Martedì scorso abbiamo parlato un po’. E’ un pilota rispettoso e veloce. Vedremo come andrà in gara”.

Successivamente gli è stato chiesto quale sia il suo obiettivo per la stagione d’esordio in MotoGP e ha ribadito il concetto espresso di recente: “Cercare di essere il rookie dell’anno, voglio farcela”. Dovrà battere Johann Zarco, Jonas Folger e Sam Lowes per aggiudicarsi il titolo di miglior esordiente in MotoGP nel 2017.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)