F1, Pascal Wehrlein correrà per la Sauber nel 2017

(Photo by Mark Thompson/Getty Images)

No money no party. Questo in sintesi quanto accaduto a Felipe Nasr, il driver di Brasilia messo alla porta dalla Sauber non appena venuto meno l’appoggio economico dello sponsor personale Banco do Brasil e sostituito immediatamente da Pascal Wehrlein che nel mondiale 2017 di F1 andrà quindi ad affiancare il già confermato Marcus Ericsson.

Pascal ha dimostrato di possedere un gran talento sia in monoposto, sia nel DTM” – ha spiegato la boss Monisha Kalterborn all’annuncio ufficiale avvenuto lunedì  – “Lo scorso anno da debuttante è stato in grado di conquistare un punto nel GP dell’Austria. Siamo dunque convinti del suo potenziale e ci teniamo ad offrirgli la chance di crescere e imparare nella categoria massima del motorsport”.

“Sono molto felice di essere entrato a far parte della scuderia” – ha detto il tedesco – “Si tratta di una nuova sfida e sono ansioso di affrontarla. L’obiettivo sarà inserirsi in pianta stabile in centro gruppo e con regolarità tra i primi dieci. Adesso dovrò  familiarizzare con i ragazzi del team in modo da iniziare subito con la preparazione in vista della prossima stagione”.

Chi è Wehrlein

Nato in Germania nel 1994 ma di origine mauriziana Pascal ha cominciato a gareggiare nei kart nel 2003. Passato nel 2010 alla Formula Master e in seguito nel 2012 alla Formula 3 il giovane di Sigmaringen si è poi convertito alle ruote coperte nella serie turismo teutonica entrando così in orbita Stoccarda. Campione nel 2015 a soli 19 anni, un risultato storico in quanto mai nessuno aveva raggiunto tanto in Germania a quell’età,  grazie alle sue capacità miste alle spintarelle del potente  Toto Wolff, che in precedenza lo aveva nominato terzo pilota Mercedes F1, si aggiudica un sedile alla Manor per il 2016. In gara molto spesso più efficace dei compagni Rio Haryanto e Esteban Ocon (subentrato al posto dell’indonesiano dal round di Spa), seppur quasi sempre nelle retrovie, con l’ingaggio ad Hinwil il 22enne potrebbe ora trovarsi davanti all’opportunità per il grande salto.