Derek Warwick: “Valentino Rossi è una leggenda”

Valentino Rossi (©Getty Images)

Il Gran Premio di Silverstone sta attraversando una brutta fase. Nei giorni scorsi, infatti, si era paventata l’ipotesi di rompere gli accordi precedentemente stipulati con la Formula 1. Tali problemi però non sembrano riguardare il Motomondiale dove Silverstone è sinonimo di Gran Premio di Gran Bretagna ormai dal 2010, anno in cui Donington (che lo ospitava dal 1987) gli ha ceduto il passo.

Visti i problemi economici che ha riscontrato il circuito del Galles, Silverstone continua a mantenere una posiziona sicura nel Motomondiale. A dissipare ogni dubbio però, come riportato da “Autosport International” Derek Warwick, presidente del Club British Racing Drivers ha così dichiarato: “La MotoGP è molto importante per Silverstone. Le moto correranno qui per i prossimi 2 anni e questo è veramente ottimo”.

Poi arriva la stoccata al Galles: “Parlerò molto rapidamente del Gran Premio del Galles. Io semplicemente credo e spero che non si correrà lì in futuro, quindi non vedo l’ora di rivedere la MotoGP qui. Abbiamo una buona base di fan qui a Silverstone. Non siamo più un circuito a 4 ruote, ma anche uno a 2 ruote, io personalmente sono un grande fan della MotoGP”.

Warwick crede che Crutchlow porterà tanti fan a Silverstone

Warwick si è poi lasciato andare ad un giudizio personale su chi fosse il pilota più forte: “Rossi è una leggenda di questo sport, anzi non solo della MotoGP, è una leggenda dello sport in generale. Credo che sia paragonabile a Senna, Fangio e Moss. Pensavo che 2 anni fa avevamo visto il meglio di lui, ma non smette mai di stupirmi. Marquez è un talento, Vinales sta emergendo e Lorenzo è passato in Ducati è tutto ottimo per lo spettacolo della MotoGP”.

Infine, un passaggio su Cal Crutchlow, pilota britannico, che proprio nell’ultima stagione ha festeggiato la sua prima vittoria in carriera in MotoGP: “La cosa buona è che Crutchlow non è infastidito da nulla. Lui ci aiuterà sicuramente a portare ancora maggior pubblico a Silverstone quest’anno. Anche lui è un pilota molto talentuoso, è un po’ eccentrico ed è molto speciale per noi”.

Antonio Russo