WSBK, Marco Melandri: “Sogno di portare Ducati in alto”

Marco Melandri
Marco Melandri (foto Twitter)

Marco Melandri nel 2017 affronterà un anno del riscatto, dopo un 2016 sabbatico lontano dalle corse. Con il team Aruba Ducati punterà a vincere il titolo World Superbike, solo sfiorato in passato.

Il 34enne di Ravenna è molto motivato a dimostrare di poter essere ancora competitivo e in grado di conquistare successi. La concorrenza gli darà filo da torcere, a partire dal compagno di squadra Chaz Davies. Ma l’uomo da battere sarà ancora una volta Jonathan Rea, reduce da due Mondiali vinti consecutivamente con la Kawasaki.  L’ex campione mondiale 250 e vice-campione MotoGP dovrà trovare in fretta il feeling con la Panigale, così da poter dire la sua da subito.

WSBK, Marco Melandri carico per il 2017

Marco Melandri ha subito una lesione a un menisco in occasione di una partita di calcio e adesso sta lavorando per essere in forma in vista della nuova stagione. L’esperto pilota ai microfoni di Sportmediaset ha così commentato le sue condizioni fisiche: “Ho avuto il tempo necessario per recuperare, ora inizio pure ad allenarmi. Forse sarò un po’ in ritardo per i primi test, però per la prima gara sarò pronto”.

Il ravennate ha avuto modo di provare la Panigale nel corso dei test svolti nel periodo post-campionato WSBK 2016. Ha raccontato cosa gli è rimasto dopo aver guidato la moto: “Tante belle sensazioni, tanti bei ricordi, mi sono divertito. Il feeling con la moto è stato ottimo e questo per me è fondamentale per avere un futuro sereno”.

Melandri si è trovato subito bene con la Panigale, anche se ovviamente gli servirà tempo per trovare il feeling migliore, però ha cominciato positivamente. E anche il clima creatosi all’interno del team Aruba è molto positivo, come ha spiegato il pilota: “Ho avuto un buon rapporto con la squadra, un bell’approccio. Ci sentiamo costantemente e ci vediamo spesso. Siamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda e vogliamo andare nella stessa direzione. Questo è importante, sono felice di rappresentare un marchio importante come Ducati e spero di riuscire a inseguire il sogno di portarlo in alto”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)