Spa-Francorchamps sogna la MotoGP

Spa Francorchamps
Spa-Francorchamps (©Getty Images)

Quella di Spa-Francorchamps è una delle piste storiche della Formula1. Ogni anno il Gran Premio del Belgio è uno dei più attesi del calendario. Su quel tracciato si respira aria di storia, oltre ad essere gradito a molti piloti per la sua conformazione.

Stando alle ultime indiscrezioni, non è escluso che questo circuito possa in un futuro non troppo lontano ospitare anche la MotoGP. A dire il vero il Motomondiale ha già corso lì dal 1949 al 1990, ma per l’era moderna sarebbe qualcosa di inedito. L’ultima edizione del gran premio belga vide trionfare nella classe 500 Wayne Rainey, che precedette le altre due Yamaha di Jean-Philippe Ruggia ed Eddie Lawson.

Nathalie Maillet, responsabile di Spa a La Dernière Heure ha dichiarato: “Voglio ottenere alcuni grandi eventi come la MotoGP. Recentemente ho passato una giornata a Madrid, a parlare con gli organizzatori della MotoGP per includere Spa nel calendario. Bradley Smith girato l’estate scorsa nel circuito con un 500. Studieremo la questione in profondità quest’anno, in particolare il livello di redditività e ritorni economici”. Non vengono fissate scadenze precise: “Non sarà prima del 2020, ma ho sempre pensato a lungo termine”.

Sarebbe davvero affascinante vedere la MotoGP correre in Belgio su questa pista così tecnica e veloce, in cui il talento puro si esalta. Vi immaginare vedere i piloti mentre sfrecciano nelle celebre Eau Rouge-Raidillon, curva che si percorre ad alta velocità e che è tra più famose della storia della F1. Anche se ci sarà da aspettare alcuni anni, la speranza è che il progetto vada in porto. Facciamo tutti il tifo affinché si realizzi. Per la MotoGP sarebbe un bello spot correre a Spa-Francorchamps, una vetrina prestigiosa. Dorna fa bene a pensarci e valutare la cosa. Sicuramente ci sono discorsi tecnici ed economici da considerare. Si sa, i soldi contano più di tutto spesso.