Vinales: “Problemi con Rossi? Penso al mio lavoro”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales ha impressionato nei test di Valencia e già si candida al titolo iridato 2017. L’ex pilota Suzuki dovrà dimostrarsi più veloce di Valentino Rossi prima di lanciare la sfida alla Honda di Marc Marquez. Ma il suo carattere sembra escludere diatribe interne al box. Almeno per il momento.

Segnali di pace verso il Dottore

L’addio di Jorge Lorenzo alla Casa di Iwata è stata forse l’occasione della sua vita. A 21 anni e una sola vittoria alle spalle in classe regina ha l’occasione di salire in sella ad una delle moto più competitive del Motomondiale. Nessun timore di guerre psicologiche con Valentino Rossi, noto per le sue storiche rivalità con Stoner, Gibernau, Biaggi, Lorenzo e Marquez.

“Questo non mi darà fastidio, perché sono un pilota che pensa solo al mio lavoro – ha detto Maverick Vinales a Speedweek.com -. Certamente non sono un pilota che viene coinvolto nei giochi. Cerco solo di fare del mio meglio e lasciare che i miei risultati della domenica parlino da soli. Finora ho cambiato spesso classi e avuto un nuovo compagno di squadra. Con tutti ho intessuto un buon rapporto”.

L’obiettivo è vincere il mondiale

Non rinnega il suo passato in Suzuki. Sa di dovere tanto al suo ex team che l’ha lanciato al vertice della classifica. Ma la chiamata della Yamaha era irrinunciabile. “Per me l’esperienza della Yamaha in questa classe è stata decisiva per il cambiamento. Questo è un grande team, che ha già vinto molto. Suzuki è sempre stata grande per me. Ma la Yamaha può vantare una lunga storia di successi”.

Maverick Vinales non ha mai nascosto di voler vincere il mondiale, anche a costo di cambiare squadra. E non ha timori a ribadirlo. “Questo cambio di rotta è una grande occasione per puntare al titolo e vincere. Questo è il mio obiettivo… Tutti i piloti sono qui per vincere. Questa è la cosa più importante. Questo fa parte del gioco”.