Il burnout più grande del mondo per una giusta causa (VIDEO)

In Arabia Saudita due Ford Mustang RTR-D hanno segnato un record mondiale di burnout. Guidate dai piloti Abdulhadi Al-Qahtani e Muath Al-Essa, membri del team Al Jazirah Ford Racing, hanno disegnato sull’asfalto un nastro della consapevolezza del cancro al seno.

Non solo hanno lasciato un segno sull’asfalto con gli pneumatici, scrivendo il proprio nome nel libro dei Guinness World Records. Ma hanno fatto breccia in una società ancora patriarcale per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema scottante. Il record è stato siglato in un parcheggio alla periferia di Riyadh da due esperti di drifting.

Ci sono voluti 45 minuti e diverse serie di pneumatici per realizzare questo incredibile burnout, che ha generato enormi nubi di fumo rosa. L’immagine ricopre una superficie di 883,98 metri quadrati. Le due Ford Mustang sono state allestite appositamente per l’occasione con interni spogliati, cambi sequenziali e motori completamente ricostruiti.

“Abbiamo bisogno di fare di più come società per promuovere la consapevolezza del cancro al seno durante l’anno con idee creative che si collegano con il pubblico chiave della nostra società”, ha detto il presidente di Al Jazirah Sheikh Abdullah bin Fahad Al-Kraidees. “Dobbiamo parlare di più della salute delle persone e sensibilizzare sull’importanza all’interno delle nostre comunità e la necessità di uno screening precoce che migliora le possibilità di recupero da cancro al seno”.