MotoGP, Paolo Ciabatti: “L’addio di Iannone scelta difficile”

Paolo Ciabatti
Paolo Ciabatti (©Getty Images)

Ducati ha dovuto prendere la difficile decisione di rinunciare ad Andrea Iannone per la stagione 2017. Dopo quattro anni insieme, due con il team ufficiale, il pilota di Vasto ha scelto Suzuki dopo l’arrivo di Jorge Lorenzo. I vertici di Borgo Panigale hanno optato per Andrea Dovizioso, più incline a firmare i nuovi termini di contratto. Da tempo la Casa di Borgo Panigale cercava un top player, adesso servirà solo tanto lavoro tecnico per puntare al titolo mondiale MotoGP.

Lorenzo ha annunciato ad aprile che avrebbe lasciato la Yamaha alla fine della stagione 2016 per unirsi alla Ducati. Il costruttore emiliano ha dovuto prendere una difficile decisione fra i due Andrea. Alla fine l’ha spuntata il forlivese, ma Iannone ha avuto il gran merito di riportare la Rossa alla vittoria dopo un lungo digiuno. Probabilmente a influire sulla scelta finale gli errori di Iannone a inizio stagione e le clausole di contratto.

Una decisione difficile

“Non è mai facile quando si hanno due piloti molto veloci nel vostro team a decidere quale deve andare via”, ha detto Paolo Ciabatti ad Autosport.com. Non è stato facile perché entrambi sono stati con noi dal 2013. Abbiamo passato momenti molto difficili insieme, aiutando Ducati e Gigi [Dall’Igna] a costruire una moto migliore. Penso che oggi abbiamo una moto competitiva. Alla fine abbiamo preso una decisione difficile, ma nella vita bisogna prendere decisioni difficili. Quindi abbiamo deciso che Andrea Dovizioso sarebbe rimasto”.

La coppia di attacco della Ducati sarà composta da Lorenzo e Dovizioso, con Iannone che vestirà i panni di un temibile avversario. “Penso che con Lorenzo siamo una squadra molto buona per il futuro e, ovviamente, ci dispiace che Iannone abbia lasciato, perché ha raggiunto la prima vittoria dal 2010. Sono sicuro che sarà molto competitiva sulla Suzuki, sarà uno dei nostri più forti concorrenti – ha aggiunto Paolo Ciabatti -. Ma questa è la vita”.