F1 Red Bull, Horner: “Non capisco le lamentele su Verstappen”

Chris Horner Max Verstappen
Chris Horner e Max Verstappen (©Getty Images)

Max Verstappen è stato la rivelazione maggiore del campionato 2017 di Formula1. A soli 18 anni ha conquistato la sua prima vittoria e ha sfoderato tante prestazioni di alto livello.

L’olandese ha grande talento e pare un predestinato. Ha tutte le qualità per entrare nel gruppo dei piloti campioni del mondo in F1. Ovviamente, oltre alla sua bravura servirà anche una monoposto all’altezza della Mercedes. La Red Bull sta lavorando duramente per colmare il gap, sperando che Renault con il motore faccia le scelte azzeccate. Come telaio e aerodinamica la monoposto anglo-austriaca è a posto, ma sulla power unit ha ancora delle carenze.

Chris Horner difende Max Verstappen

Max Verstappen nel 2016 non ha fatto parlare di sé solamente in positivo, per le sue grandi doti da pilota, ma ha subito anche delle critiche. Al figlio d’arte è stato contestato un atteggiamento talvolta aggressivo. Sia nella fase di partenza che in quella di sorpassi a gara in corso a volte è andato un po’ sopra le righe. In casa Ferrari più volte c’è stato da ridire sulla condotta del talento olandese.

Ma dalla Red Bull sono sempre arrivate repliche difensive decise per il proprio pilota a qualsiasi tipo di accusa. E il team principal Chris Horner è tornato sull’argomento, interpellato da Autosport, per prendere le parti di Verstappen. Queste le sue parole: “Non capisco davvero di cosa si lamentino. Lui sta facendo un ottimo lavoro e guida duramente. Quando a volte un nuovo ragazzo arriva e sconvolge l’istituzione, ottiene un po’ di critica. Ma lui sta tenendo la testa bassa e si diverte correndo. Tutto ciò che destabilizza un ordine gerarchico stabilito non sempre è ben accolto”.

Il dirigente della Red Bull prosegue nel difendere e tutelare il suo pilota da ogni attacco: “Non credo che abbia fatto qualcosa di sbagliato, ha corso duro, lui è entusiasta e dà tutto ogni volta che è in macchina. Ama quello che sta facendo, è un appassionato”. Horner non ritiene che il ragazzo abbia colpe su alcuni degli episodi avvenuti nel corso della stagione. Pensa, invece, che le critiche siano eccessive e che magari Max sia oggetto di discussioni perché dà fastidio a qualcuno.