Inghilterra: guida in stato di ebrezza per Firmino del Liverpool

Roberto Firmino
Roberto Firmino (©Getty Images)

Disavventura al volante per Roberto Firmino, giocatore del Liverpool. Nella notte di Natale il brasiliano è stato fermato mentre guidava la sua automobile in stato di ebrezza. Il tutto è avvenuto nel centro della città in cui gioca.

La polizia inglese lo ha arrestato, con l’accusa di aver condotto il mezzo dopo aver bevuto alcolici. In Inghilterra è consentito un massimo di 0,08% come tasso alcolemico nel sangue. Firmino, evidentemente, è andato oltre e adesso dovrà risponderne davanti a un giudice.

Dovrà presentarsi alla Magistrates Court il 31 dicembre per la sentenza, stessa giornata in cui il suo Liverpool affronterà il Chelsea di Antonio Conte. Nessun commento da parte del club, «finché il procedimento legale non avrà compiuto il suo corso».

Non è certo la prima volta che un calciatore viene fermato dalla polizia in stato di ebrezza mentre è al volante. Di recente proprio in Inghilterra è capitato a Yaya Touré del Manchester City. Il centrocampista ivoriano il 29 novembre è stato fermato a Londra al volante della sua Audi RS6. E’ risultato oltre il tasso alcolemico previsto per legge e ciò gli è costatoDiciotto mesi senza patente, una multa di 54.000 sterline (circa 64.600 euro). Il giocatore si è difeso spiegando che, essendo musulmano, non beve alcolici. In pratica ha bevuto alcool non intenzionalmente e il giudice lo ha riconosciuto, pur condannandolo.