Pirelli tyres
Pirelli tyres (©Getty Images)

Il campionato 2017 di F1 scatterà tra tre mesi e la Pirelli ha già annunciato quali saranno le mescole degli pneumatici a disposizione per le prime due gare.

Il Mondiale scatterà il 26 marzo in Australia sul circuito di Melbourne. Poi farà tappa in Cina, a Shanghai, il 9 aprile. Il regolamento prevede che per le gare extra-europee bisogna dare comunicazione delle mescole 15 settimane prima del GP, mentre per quelle europee bastano 9. Il largo anticipo stabilito è dovuto a motivi logistici.

F1 2017: le mescole Pirelli per Australia e Cina

In Australia i team avranno a disposizione gomme P Zero Yellow soft, P Zero Red supersoft, P Zero Purple ultrasoft. Per la qualifica Q3 è assegnato 1 set di P Zero Purple ultrasoft Gli pneumatici assegnali per la gara sono 1 set di P Zero Yellow soft, 1 set di P Zero Red supersoft. Ogni pilota dovrà portare entrambi questi set in gara, con l’obbligo di utilizzarne almeno uno.

Per quanto riguarda l’appuntamento in Cina, la Pirelli ha disposto l’utilizzo di P Zero White medium, P Zero Yellow soft, P Zero Red supersoft. In ottica gara sono assegnati 1 set di P Zero White medium e 1 set di P Zero Yellow soft, sempre con l’obbligo di portarli entrambi e di utilizzarne almeno uno. Questi gli pneumatici assegnati per la qualifica Q3: 1 set di P Zero Red supersoft. A Shanghai, dunque, niente ultrasoft. Bensì la gomma media, più dura. Una scelta dovuta alla diversa natura della pista rispetto a quella di Melbourne.

E’ d’obbligo, secondo il regolamento, conservare per la Q3 un set della mescola più morbida presente. Esso andrà restituito a Pirelli dai 10 piloti che si qualificano per la Q3, mentre sarà a disposizione per la gara per tutti gli altri. Inoltre i 10 set rimanenti (fra i 13 in totale) saranno a libera scelta da parte dei team.

Pirelli per il campionato 2017 di F1 ha lavorato molto sulle gomme, provate già da alcuni piloti in test appositi. Si sa che per regolamento dovranno essere più larghe che nelle scorse stagioni. Fa parte della rivoluzione regolamentare voluta dai vertici del Grande Circus per dare più aderenza alle vetture in curva e dunque farle essere più veloci di circa 2″ al giro. Sono previste nuove misure (305/670-13 per le anteriori e 405/670-13 per le posteriori) oltre a nuovi profili, costruzioni e mescole.

Una delle novità sarà anche quella inerente l’omologazione una mescola back-up a fianco di ognuna delle cinque mescole base. Essa dovrebbe comparire a Mondiale in corso in caso di necessità, così come riportato dal sito ufficiale della Pirelli. Esse sono formulate con criteri tecnici più tradizionali rispetto alle nuove mescole base. Vedremo se saranno montate o meno sulle monoposto di F1 durante l’anno.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)