MotoGP, Jorge Lorenzo cerca un personal coach

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo è ancora in cerca di un team manager nel box Ducati. La squadra di Borgo Panigale pare non essere riuscita a convincere Casey Stoner, per nulla disposto a rinunciare alla sua amata Australia. D’altronde l’acquisto di una nuova villa non sembra lasciare buone speranze al pilota maiorchino.

In Yamaha Jorge Lorenzo poteva contare sull’esperienza di Wilco Zeelenberg come “allenatore”. Ma l’ingegnere olandese ha preferito non seguirlo nella sua nuova avventura in Ducati. Valentino Rossi può contare su Luca Cadalora, Marc Marquez su Emilio Alzamora, Bradley Smith su Randy Mamola, Johann Zarco su Laurent Fellon. Molti piloti idella MotoGP vantano al proprio fianco un ex pilota come guru personale e tecnico. Il compito principale dei personal coach è studiare il tracciato e le curve già prima di scendere in pista e poi confrontare il lavoro con quello degli altri atleti.

Stoner declina l’offerta Ducati?

Max Biaggi sembra abbia declinato l’offerta di essere il personal coach di Jorge Lorenzo. “In effetti ho avuto la possibilità. Ma avrei dovuto integrarmi in una struttura che ha le sue leggi e i suoi equilibri”, ha detto il Corsaro. Quindi si sta cercando di convincere Casey Stoner, ma l’eventuale trasferimento in Italia per buona parte dell’anno sembra un ostacolo per l’ex campione australiano. Dopo l’addio prematuro alla MotoGP ha sempre rifiutato l’idea di tornare a tempo pieno in un mondo che lo distoglie troppo dalla sua famiglia. Una sorta di Nico Rosberg delle due ruote… “Casey sta facendo varie valutazioni, deve decidere se stare in Europa parecchi mesi”, ha affermato il direttore sportivo Paolo Ciabatti. “Ha anche il problema della figlia che comincia la scuola”.

Diversa la situazione del capo tecnico, dopo l’addio a Ramon Forcada rimasto in Movistar Yamaha al fianco di Maverick Vinales. Christian Gabarrini, ex capo meccanico di Stoner, dopo l’esperienza al fianco di Jack Miller sarà al fianco del maiorchino nella sua nuova avventura in Ducati. Manca solo l’ufficialità di rito che arriverà forse al momento delle presentazioni ufficiali del Mondiale 2017 di MotoGP.

L.C.