‘Rivoluzione’ Williams: Lowe sostituisce Symonds, ritorna Felipe Massa

Pat Symonds e Claire Williams
Pat Symonds e Claire Williams (©Getty Images)

Le ultime operazioni di mercato in Formula 1 stanno per concludersi. Il direttore tecnico Pat Symonds lascia la Williams per far posto al nuovo direttore tecnico Paddy Lowe. Una mossa che rientra nella contropartita tra Mercedes e il team britannico dopo la partenza di Valtteri Bottas designato sostituto di Nico Rosberg.

Toto Wolff ha dovuto calare l’asso nella manica e dispiegare tutta la sua diplomazia per portare un pilota di livello al fianco di Lewis Hamilton. L’addio di Rosberg ha costretto i vertici di Brackley alle grandi manovre. L’ingegnere Symonds, al servizio di Sir Frank Williams dal 2013, lascerà la sede di Grove dopo il buon lavoro svolto negli ultimi tre anni. Il vicepresidente della scuderia Claire Williams lo congeda con parole di elogio. “Pat è stato negli ultimi tre anni un guadagno enorme per questa squadra. Il suo impegno è stato il punto di partenza per una ristrutturazione più grande. Voglio ringraziarlo per tutto il suo duro lavoro e la sua dedizione. Ora guardiamo avanti. Annunceremo i dettagli della nostra leadership tecnica a tempo debito”.

La trattativa lampo Williams-Mercedes

Ma i giochi sono ormai delineati, con Valtteri Bottas che presto firmerà un nuovo contratto con Mercedes, Paddy Lowe ritornerà alla Williams. Tutto sarà ufficializzato agli inizi di gennaio. Resta da risolvere come evitare il periodo di gardening, congedo obbligatorio per gli ingegneri che cambiano scuderia. Pat Symonds, 63 anni, chiude una lunga carriera: Toleman, Benetton, Renault, Virgin, Marussia e Williams, con lui terza nel Mondiale 2014-2015. Pochi giorni fa, durante un convegno a Milano, aveva espresso la sua contrarietà alla cessione di Bottas. Ma le sue erano parole di un ex.

Sul fronte piloti Felipe Massa ha già accettato l’allettante proposta di 6 milioni di euro per il 2017. Il suo addio alla Formula 1 viene rimandato di un anno, impossibile dire no a tanti soldi. Del resto paga Mercedes. Valtteri Bottas guadagnerà 10 milioni di euro grazie alla collaborazione degli sponsor. E vissero tutti felici e contenti.

L.C.