Andrea Iannone: “Voglio lottare con Marquez, Rossi e Lorenzo”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone vuole colmare il gap da Marc Marquez, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo nella stagione 2017. Un traguardo ambizioso, raggiungibile a patto che la Suzuki riesca ad allestire una GSX-RR altamente competitiva. Nell’ultimo Motomondiale il team di Hamamatsu ha fatto passi da gigante, ma bisogna proseguire su questa strada per stare con i big.

Al Ricardo Tormo di Valencia c’è stato il battesimo di Andrea Iannone con la nuova moto, chiuso con il 4° posto e 6 decimi di ritardo dal best lap di Vinales. Il pilota di Vasto ha girato in 1’30″599, tre decimi in più rispetto al tempo delle qualifiche del suo predecessore. Ci sono margini di miglioramento, sia a livello personale che ingegneristico. Per puntare in alto servirà massimo impegno su entrambi i fronti.

Il progetto ambizioso di Iannone e Suzuki

A far ben sperare i progressi del pilota e della squadra giapponese nel 2016, l’uno vincitore in Austria, l’altra in Gran Bretagna.”Negli ultimi quattro anni ho migliorato il mio stile di guida passo dopo passo – ha detto Andrea Iannone a Speedweek.com -. Così sono salito in cima. Ora è molto, molto importante fare un ultimo passo per colmare il divario da Márquez, Rossi o Lorenzo… Penso che nei prossimi due anni ci sia una buona possibilità di chiudere questo ultimo piccolo gap”.

Per stare attaccato ai “magnifici tre” non basterà essere veloci, serve soprattutto costanza e non commettere troppi errori. Nell’ultima stagione in Ducati ha troppe volte oltrepassato il limite e le cadute hanno compromesso la classifica. Bisogna fare tesoro degli errori commessi e augurarsi che Suzuki sia all’altezza della situazione. “Suzuki si aspetta risultati molto significativi da me. In cambio mi aspetto una moto molto competitiva. Negli ultimi due anni hanno migliorato molto. Hanno colmato il gap con gli altri produttori in fretta. Ora sono molto, molto vicino ai migliori – ha concluso The Maniac -. Ho due anni a disposizione e speriamo bene”.