Mercedes Classe G: incontro ravvicinato con il nuovo pick-up

Il nuovo modello Mercedes Classe G (foto Motor authority)

Negli stabilimenti Mercedes-Benz fervono i lavori per la prima rivisitazione completa dalla “Classe G”, a quarant’anni dall’introduzione dell’iconico segmento. Finora abbiamo avvistato le foto-spia di prototipi del SUV standard e del modello Mercedes-AMG ad altre prestazioni. Oggi, invece, siamo in grado di proporre ai lettori di Tuttomotoriweb una delle primissime immagini di quello che probabilmente sarà il nuovo pick-up dello storico costruttore.

A giudicare dalla foto, l’esemplare in questione potrebbe essere uno dei tanti prototipi del classico SUV, ma guardando con più attenzione al posteriore si può notare una linea orizzontale – linea che sembra essere il margine superiore del portellone di un pickup. Il tutto è sovrastato dalla consueta camuffatura, per indurre eventuali curiosi a pensare che si tratti di un SUV. Detto questo, il modello presenta una piattaforma allungata, ma non si riesce a distinguere con esattezza gli elementi della parte posteriore: alcuni dettagli potrebbero far pensare a un design specifico, ma quegli stessi dettagli potrebbero semplicemente essere elementi “posticci”, parte integrante della camuffature. Tutto lascia supporre, comunque, che si tratti di un pick-up di fascia luxury, sul modello della Cadillac Escalade EXT.

 

In attesa del debutto

La nuova Classe G dovrebbe fare il suo debutto a fine 2017 o all’inizio dell’anno successivo. In confronto alla versione attuale, presenterà una carrozzeria più ampia, per fare spazio alle inedite sospensioni che – a detta del Costruttore – garantiranno una maggiore stabilità, sia on road che off road, migliorando anche la vivibilità degli spazi interni. Al tempo stesso, il “corpo” sarà più corto, in modo da abbassare il centro di gravità. Non solo: un altro cambiamento cruciale dovrebbe essere l’impiego più massiccio di alluminio e acciaio ad alta resistenza in fase di costruzione per contribuire a ridurre il peso della vettura. E questa volta potrebbero spuntare nuove alternative a livello di motorizzazione. Nel 2017 ne sapremo sicuramente qualcosa di più.