12 Ore del Golfo, Davide Rigon chiude in bellezza

Davide Rigon (foto ufficio stampa)

Sulla pista di Yas Marina ad Abu Dhabi, in coppia con Michael Broniszewski e Giacomo Piccini, Davide Rigon porta in trionfo la Ferrari 488 GT3 del team Kessel Racing nella 12 Ore del Golfo.

Autore di una perfetta qualifica, Davide Rigon firma la pole position della 12 Ore del Golfo sopravanzando la più accredita LMP3. La gara, divisa in due tronconi da sei ore ciascuno, ha visto Davide parte per primo in entrambe le le manche. Sempre al comando della gara, ha girato con un ottimo ritmo accumulando un buon margine, vanificato solamente dalla safety-car. Un successo mai messo in discussione, che conclude egregiamente una stagione ricca di successi nel Campionato del Mondo FIA WEC. Al volante della Ferrari 488 GTE il driver veneto ha concluso il 2016 col secondo posto piloti e la vittoria del titolo costruttori.

La voce dei protagonisti

“Sono veramente felice di come sia andato il fine settima. Pole position e vittoria – ha dichiarato Davide Rigon -. Il team Kessel ha fatto un ottimo lavoro senza commettere il minimo errore, così come Giacomo e Michael. E’ stata una gara sofferta perché in tutte le gare endurance l’inconveniente può nascondersi dietro l’angolo. La safety-car nella prima gara ci ha fatto perdere diverse posizioni, ma siamo stati bravi e recuperare la leadership. Sono contento del mio ritmo in pista – ha concluso il pilota vicentino -. Si chiude una stagione molto positiva caratterizzata da due successi nel mondiale WEC, tre pole position e giri veloci, con questo successo meritato”.

“Si è chiusa la stagione 2016 e credo che ci mancherà un po’ a tutti. È difficile trovare la parole per definire un anno così ricco di vittorie – ha detto Ronnie Kessel, Team Principal Kessel Racing -. Anche qui il team, benché siamo ad una settimana da Natale, dopo un anno lunghissimo e stressante, è stato perfettamente concentrato ed unito, ed ha superato ogni volta con grande tenacia e grande passione ogni difficoltà. I piloti sono stati tutti al top, ed è arrivato anche questo straordinario risultato. L’appuntamento è al 2017, in attesa di altre sfide, e speriamo di altre vittorie.”