Paolo Ciabatti: “Chaz Davies vuole provare la Ducati MotoGP”

Chaz Davies
Chaz Davies (©Getty Images)

Chaz Davies ha chiuso alla grande il campionato Superbike 2016, con sei vittorie nelle ultime sei gare della stagione. Diventano sette considerando gli ultimi otto GP.

Evidenti progressi da parte sia del pilota che della Ducati. Un binomio che è finalmente sembrato in grado di poter lottare per vincere con continuità e battere così la fortissima Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes. C’è il rammarico per tre ritiri e alcuni piazzamenti lontani dal podio che hanno finito per costare al gallese la lotta per il titolo. In ottica 2017 il team Aruba può pensare di vincere il Mondiale, ma la casa di Akashi intende continuare a primeggiare.

Paolo Ciabatti parla di obiettivi

In Ducati c’è tanta fiducia in vista del prossimo anno. Ci sono aspettative importanti sia per quanto riguarda la MotoGP che per la WSBK. La casa di Borgo Panigale parte con l’obiettivo di conquistare il titolo in entrambe le categorie, consapevole della presenza di rivali molto forti.

Paolo Ciabatti, direttore sportivo di Ducati, nell’intervista concessa a MCN è stato interpellato sulla Superbike e ha confermato l’obiettivo sopra menzionato: “Il prossimo anno abbiamo una chiara missione di vincere il Mondiale Superbike. Con i punti segnati nell’ultima parte del 2016 avremmo potuto essere contendenti al titolo, che sarà il nostro obiettivo principale per il 2017”.

Idee molto chiare dunque e consapevolezza di avere moto e piloti per farcela. Nel 2017 al fianco di Chaz Davies ci sarà un Marco Melandri molto motivato dopo un anno sabbatico senza corse. Il gallese, almeno inizialmente, partirà come rider di punta vista la maggiore esperienza sulla Panigale e i risultati dell’ultima stagione.

Chaz Davies prova la Ducati nel 2017?

E Ciabatti ha svelato che nel 2017 il 29enne pilota britannico avrà pure la chance di provare la Ducati da MotoGP, cosa che sarebbe già potuta avvenire nel 2016. Queste le sue parole sul tema: “Avevamo pensato a Chaz per sostituire Iannone, ma sarebbe stato tra due round della Superbike e lui era in un gran momento. Pensavamo anche che meritasse una migliore possibilità, provando prima la moto. Sarebbe stato rischioso per lui in Australia, soprattutto viste le condizioni meteorologiche”.

Davies era stato preso in considerazione per sostituire l’infortunato Andrea Iannone a Phillip Island, ma poi si è optato per Hector Barbera. Ad ogni modo, il gallese avrà la sua chance il prossimo anno per testare la moto: “Lui vorrebbe fare un test completo e cercheremo di trovare l’occasione per farlo. Bisogna trovare il momento giusto della stagione, anche per minimizzare i rischi, visti gli obiettivi che abbiamo”. Se la chance ci sarà, sicuramente sarà interessante vedere le sue performance.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)