Superprestigio 2016: Marquez cerca la vittoria nell’arena spagnola

Stasera va in scena la quarta edizione del Superprestigio al Palau Sant Jordi di Barcellona. Dopo la presentazione e i primi giri di prova del venerdì i piloti, divisi in tre gruppi, si daranno battaglia sullo sterrato, nell’ultimo grande evento di motociclismo del 2016.

L’elenco dei campioni presenti nell’arena catalana è lunga. Marc Marquez, Alex Marquez, Nico Terol, Toni Elias, Jordi Torres, Brad Baker. Ma anche gli italiani Fabio Di Giannantonio e gli specialisti italiani Francesco Cecchini, Emanuele Marzotto, Gianni Borgiotti. Nel “warm-up” di ieri è stato Marc Marquez il più veloce con un crono di 12.029. Alle sue spalle Oliver Brinley (Kawasaki), Marcos Ramirez (Honda), Ferran Cardús (Suzuki), Toni Elias (Suzuki) e Brad Baker (Honda).

“Il livello della competizione ogni anno è maggiore – ha detto il campione del mondo di MotoGP -. Credo che sarà un anno difficile e sarà impegnativo per arrivare in finale. L’uscita è critica e quando si hanno rivali come Brad e altri piloti che hanno un livello molto forte è difficile superare”. Nel 2015 Marquez si è visto sfuggire la vittoria al Superprestigio per un soffio, contro lo specialista del FlatTrack Brad Baker. “È uno show davvero bello e mi voglio godere l’atmosfera, ma tutti vogliono salire sul podio. In queste gare, alla fine, il pilota che termina al primo posto è il migliore, non solo il più veloce”.

Secondo i pronostici sarà una sfida molto tirata tra lui e l’americano Brad Baker: “È stato un grande mese questo per me! Sono stato al ranch di Valentino Rossi e qui in Spagna ad allenarmi con Marc Marquez. Ho anche potuto aiutare alcuni piloti spagnoli come Ferran Cardus – ha affermato Baker -. Questa dovrebbe essere la mia disciplina, quindi ogni anno l’attesa è sempre più alta, e la pressione sale!”.