Lewis Hamilton: “Alonso? L’ho già battuto nel 2007”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Il nome del sostituto di Nico Rosberg sarà reso noto ad inizio gennaio. Mercedes ha deciso di prendersi qualche giorno in più per la difficile decisione, ma intanto Lewis Hamilton si dice pronto a sfidare chiunque.

Ora è un semplice spettatore, come tutti coloro che sono in attesa di conoscere il piano del team iridato. Ma quando si scenderà in pista Hamilton sarà pronto a sfidarlo per dimostrare di essere il numero uno della scuderia. Per il pilota inglese sarà un 2017 all’attacco, per riprendersi il titolo svanito per una manciata di punti. Ma il suo parere non conta sulle scelte dei vertici Mercedes.

Hamilton respinge l’idea Alonso

“Per contratto, devono comunicarmi un breve elenco di 4 o 5 piloti, ma non ho nessun potere decisionale”, ha detto Lewis Hamilton alla tv britannica Channel 4. Il campione uscente non è per nulla preoccupato di chi sarà il nuovo compagno ai box. “Può arrivare chiunque, possono scegliere Vettel o Alonso. Portate chi volete. Contro Fernando Alonso nel mio primo anno in Formula 1 ho già vinto, quindi non è un problema per me. Sarei felice di guidare contro tali piloti. Ma in termini di ciò che è meglio per la squadra, probabilmente non sono l’idea migliore”.

Era il 2007 quando un esordiente Lewis Hamilton, al volante della McLaren, riuscì a piazzarsi secondo davanti al compagno di squadra Fernando Alonso. Stesso punteggio, quattro vittorie a testa, ma l’inglese aveva collezionato maggior piazzamenti, terminando la stagione ad un solo punto dal vincitore Kimi Raikkonen.

“Dobbiamo fare in modo che chi viene sia almeno altrettanto buono come quello che abbiamo avuto, o meglio, in termini di creazione di energia vincente”. Per il prossimo anno Fernando Alonso e Sebastian Vettel resteranno sicuramente nei loro rispettivi team. Ma nel 2018 non si escludono sorprese e Lewis Hamilton sembra già aver lanciato la sfida.