F1 Red Bull, Chris Horner: “Non diamo Sainz alla Mercedes”

Carlos Sainz Jr
Carlos Sainz Jr (©Getty Images)

Carlos Sainz Jr non sarà il sostituto di Nico Rosberg in Mercedes. Nonostante fosse inserito nella lista dei candidati, non toccherà a lui prendere il posto del campione del mondo 2016 di F1.

Ovviamente, non si tratta di una scelta presa dal pilota spagnolo. Lui avrebbe accettato volentieri di firmare con la casa di Stoccarda e divenire così il nuovo compagno di Lewis Hamilton. E’ la Red Bull, con cui è sotto contratto fino a fine 2017, che non intende liberarlo.

Red Bull, ‘no’ alla Mercedes per Carlos Sainz Jr

Nonostante la scuderia di Milton Keynes abbia già chiara la volontà di puntare su Max Verstappen e Daniel Ricciardo per il presente e per il futuro, il figlio d’arte rimane prigioniero del contratto in essere e dovrà correre un altro anno con un mezzo non altamente competitivo come la Toro Rosso.

E’ stato Chris Horner, team principal della Red Bull, a confermare alla BBC che Carlos Sainz Jr non verrà liberato per consentirgli di andare in Mercedes: “Perché dovremmo farlo? Carlos ha fatto un ottimo lavoro, è pilota della Red Bull. Abbiamo investito in lui dandogli una possibilità in F1. Non vedo perché dovremmo dare a uno dei nostri più grandi rivali uno dei nostri piloti”.

Il team anglo-austriaco non intende aiutare un avversario, dunque. Ma va detto che si era pure opposto a un passaggio del driver di Madrid alla Renault, che lo aveva richiesto per affiancare Nico Hulkenberg. Inoltre non è escluso che la decisione presa nei confronti della casa di Stoccarda sia pure una ripicca per non aver concesso i propri motori alla Red Bull poco più di un anno fa. In F1 certe cose non si dimenticano.

Niente Sainz, chi prenderà la Mercedes?

Horner ha comunque riconosciuto che la Mercedes rimane la squadra da battere nel Mondiale, anche in ottica 2017: “Sono favoriti in assoluto. Hanno ancora da risolvere qualcosa con i loro piloti e il personale tecnico, ma sono veramente forti. Sarà interessante vedere che con chi sostituiranno Rosberg, perché le opzioni sono limitate”.

E in effetti per il team anglo-tedesco non ci sono tante strade da poter intraprendere. Sainz e Alonso non si muovono, pure arrivare a Valtteri Bottas è quasi impossibile. Alla fine è possibile che la soluzione di ripiego possa essere il giovane e poco esperto Pascal Wehrlein, cresciuto sotto l’ala protettrice Mercedes in questi anni.

Nico Rosberg ha creato non pochi problemi con il suo addio a sorpresa e Horner ha così commentato la scelta del campione del mondo: “Il problema è che per la Mercedes è stata inaspettata. Sicuramente avrebbero sostenuto un po’ di più Hamilton se lo avessero saputo prima. Nico forse era preoccupato dal fatto che, se avesse annunciato la sua decisione, il team non lo avrebbe sostenuto allo stesso modo”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)