Nico Rosberg, l’addio alla F1 gli costa 42.5 milioni

Nico Rosberg
Nico Rosberg (©Getty Images)

L’addio di Nico Rosberg alla F1 non è più notizia attuale, ma continua comunque a far discutere. La clamorosa decisione presa dal pilota, di ritirarsi pochi giorni dopo la conquista del suo primo titolo, sta facendo emergere diversi dettagli e aneddoti.

Uno di questi riguarda i soldi che il tedesco non incasserà a seguito della sua scelta di abbandonare la Formula1. Secondo quanto rivelato dal quotidiano Bild, il contratto di Rosberg con la Mercedes prevedeva un ingaggio complessivo da ben 42,5 milioni di euro per i prossimi due anni, con dei bonus in caso di vittoria del Mondiale.

Nico Rosberg e i soldi

Il figlio d’arte dovrà dunque rinunciare a tutto questo denaro, ma ne è consapevole e non se ne pente. Infatti ha più volte ribadito che la questione economica non era rilevante per lui: “Avrei avuto un contratto d’oro per continuare, ma il denaro non ha influenzato la decisione. Il denaro non era nel mio. pensieri. Ovviamente, sono in una posizione privilegiata e grazie al mio lavoro ho potuto guadagnare un sacco di soldi. Quelli restanti del mio contratto non mi avrebbero resto più felice in futuro”.

Rosberg ha messo davanti a tutto la propria serenità e si è accontentato, si fa per dire, della montagna di soldi che si è già guadagnato in tutti questi anni di carriera. E se la F1 non sarà più una sua fonte di ricavo, rimangono comunque degli sponsor a cui è legato e altri ai quali potrà legarsi in futuro. Senza dimenticarsi che comunque Nico potrà anche intraprendere un altro tipo di carriera nei prossimi anni, magari in altri ambiti. Insomma, sicuramente non ha e non avrà problemi economici. Adesso la sua testa è concentrata soprattutto sulla famiglia. Più avanti valuterà eventuali proposte che gli arriveranno e deciderà quale accettare.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)