Jorge Lorenzo: “Non sono io che devo convincere Stoner”

Jorge Lorenzo e Casey Stoner
Jorge Lorenzo e Casey Stoner (©Getty Images)

Casey Stoner non ha ancora preso una decisione sul suo futuro in Ducati. Jorge Lorenzo lo vorrebbe al suo fianco nei box, ma convincere l’australiano non sarà impresa facile. Durante i test di Valencia i due sembravano una coppia già affiatata, ma Casey sarà pronto a dedicare meno tempo alla sua fattoria per trasferirsi in Italia?

Probabilmente sì qualora arrivasse un’offerta a cui non si può dire no. In nove anni di MotoGP Jorge Lorenzo ha sempre lavorato con la Yamaha e il passaggio in Ducati potrebbe richiedere un periodo di adattamento. Stoner, l’unico che è riuscito ad essere incoronato con Ducati (2007), potrebbe contribuire a rendere questa transizione il più agevole possibile per lo spagnolo.

Jorge chiama, Casey non risponde?

Una sorta di coach, in stile Luca Cadalora per Valentino Rossi, che tanto piacerebbe al maiorchino. “Non sono io che devo convincere Casey. Ho detto che secondo me è una scelta molto buona per me, per studiare le curve e consigliarmi”, ha dichiarato Jorge Lorenzo a Motorsport.com. “Casey ha un carattere forte, molto particolare. La maggior parte delle sue idee sono per me condivisibili, ma altre no. Siamo diversi, forse lui ha ragione e mi potrebbe far cambiare idea”.

Il neo pilota Ducati sarà presentato ufficialmente insieme alla nuova squadra il 20 gennaio a Borgo Panigale. Forse sarà allora che sapremo la decisione presa da Casey Stoner. “Io sono di mentalità aperta. Mi piace ascoltare e poi traggo le mie conclusioni, decidendo se applicare un consiglio o meno. Stoner ha un grande talento, inoltre si spiega molto bene – ha concluso Jorge Lorenzo -. Se è possibile sfruttarlo, perché no?”.