F1, Pat Symonds: “L’idea Ferrari non funziona”

Pat Symonds
Pat Symonds (©Getty Images)

Pat Symonds, direttore tecnico della Williams, ha tenuto una lezione dinanzi a manager e dirigenti di grandi aziende. Nella sede Pirelli a Milano il 63enne ingegnere ha parlato del destino di Valtteri Bottas e della sua idea sulla scuderia Ferrari. A breve potrebbe lasciare la prima linea e cedere le redini a Paddy Lowe, ma in Formula 1 vietato dare per scontato le voci mediatiche.

A tenere banco è il capitolo Mercedes-Bottas. Il team iridato ha puntato gli occhi sul pilota finlandese per rimpiazzare Nico Rosberg. Ma, come nel caso di Fernando Alonso, anche in Williams alzano le barricate. “Noi avremo Lance Stroll al debutto, senza esperienza di F.1, perciò tenere Bottas sarà cruciale per il nostro successo. Perderlo avrebbe pesanti ricadute sul team”, ha dichiarato a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Red Bull favorita per il 2017?

Pat Symonds si concedere un “fuori pista” sul team di Maranello e la sua organizzazione orizzontale voluta da Marchionne e Arrivabene. Un’idea destinata a fallire secondo l’ingegnere della Williams, che suggerisce l’importanza di un uomo di polso, capace di prendere le decisioni importanti. “Questa idea non funziona, credetemi. La McLaren di recente ha introdotto una struttura non piramidale, ma in F.1 servono ingegneri e tecnici con opinioni forti. Persone che sanno lavorare in team, ma che poi prendono decisioni individualmente, indicando la direzione da seguire”.

Per il prossimo Mondiale di Formula 1 Pat Symonds prevede un ulteriore passo avanti delle Red Bull, ma non delle Ferrari. Il nuovo regolamento non soddisfa il manager Williams, secondo cui non servirà a rimescolare gli equilibri in pista. “Red Bull è tornata a fare una grande macchina, dopo la crisi del 2015. E se il motore Renault farà un altro passo avanti, per me saranno loro i favoriti per il titolo”. La domanda sorge spontanea: sarà Max Verstappen il nuovo re del Circus?