MotoGP, Dani Pedrosa: “Nel 2017 tutto ricomincia da zero”

Dani Pedrosa
Dani Pedrosa (©Getty Images)

Il 2016 è stata la peggior stagione in MotoGP di Dani Pedrosa. Sesto posto finale a quota 155 punti, in undici stagioni nella classe regina non era mai sceso sotto la soglia dei 200. A complicare il suo Mondiale la caduta nelle prove libere a Motegi, la conseguente frattura alla clavicola destra che lo costringe ad un intervento immediato.

Tre gare saltate nel 2015, per risolvere la sindrome compartimentale, altre tre nel 2016, per recuperare dall’operazione. La buona sorte non gira dalla parte del 31enne pilota di Sabadell, che ora punta al prossimo anno per cercare il riscatto. “L’anno prossimo tutto comincia da zero”. Il ritorno a Valencia non è stato roseo, finendo anzitempo nella ghiaia e costretto al ritiro.

Dopo essere rimasto a mani buote in Giappone, Australia e Malesia, anche Valencia non gli ha portato punti. In classifica ne hanno approfittato Maverick Vinales e Andrea Dovizioso. Unica nota positiva la vittoria a Misano davanti a Valentino Rossi e due podi. “Certo, quest’anno non ho raggiunto i risultati migliori. Purtroppo, i risultati non sono stati buoni. Inoltre, ho dovuto saltare tre gare. Prima della caduta ero comunque quarto assoluto. Altrimenti avrei avuto la possibilità di tenere questo posto o migliorarmi ancora”.

Molti piloti hanno riportato cadute in questa stagione, fa parte del gioco. Non resta che guardare al 2017: “Ho fiducia, perché tutto inizia da zero. Ho il tempo di ricostruire la fiducia in guida e preparami con un sacco di lavoro per la prossima stagione. Pertanto – ha concluso Dani Pedrosa – la prossima stagione avrà poco a che fare con la mia sensazione di quest’anno”.