Marc Marquez: “Rossi? Rapporto professionale e rispetto”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez si racconta in un’intervista ad Antena 3, dopo la vittoria del quinto titolo mondiale in carriera. Il pilota della Repsol Honda ha parlato anche del rapporto con Valentino Rossi, ad un anno di distanza dai fatti di Sepang. nel week-end sarà impegnato con il Superprestigio, poi sarà il momento giusto per prendersi una meritata vacanza. A fine gennaio si torna in pista per i primi test a Sepang. L’obiettivo di Marc è diventare leggenda.

I tanti errori del 2015 sono serviti da lezione al pentacampione. Quest’anno ha conquistato il titolo con tre gare di anticipo, permettendogli di commettere qualche errore nel finale di stagione. “Il sogno è vincere il campionato nell’ultima gara, per l’adrenalina, ma questa volta ho detto ‘meno male’ per aver vinto in anticipo. Ho passato un brutto anno nel 2015, quest’anno ho sentito un sacco di pressione, perché nessun atleta può permettersi di avere due anni cattivi. L’anno prossimo ripartiamo con una buona base e più tranquillità mentale”.

Il titolo 2016 è stato costruito con costanza, pazienza e saggezza. Sapendosi accontentare anche di un quarto posto, ma senza commettere errori. Perchè basta un ritiro per rovinare il campionato. “Ho imparato che all’inizio della stagione si può perdere il titolo e non si può vincere – ha dichiarato Marc Marquez -. Se si perdono punti si devono prendere dei rischi… Ma se la moto è buona tutto diventa più facile”.

Honda ha esordito in MotoGP con alcune pecche e difficoltà, ma in breve i tecnici hanno trovato la soluzione ai problemi, Yamaha non ha fatto altrettanto, è rimasta indietro nello sviluppo. Niente di meglio per giocare sul velluto e aggiudicarsi il titolo. Nell’intervista c’è tempo per parlare anche di Valentino Rossi. “Ora il rapporto è professionale. Ci siamo sorpassati molte volte – ha concluso il pilota di Cervera -. Ma abbiamo sempre rispetto”.