MotoGP, Dovizioso: “Iannone senza rispetto, positivo l’arrivo di Jorge”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso ha concluso la sua quarta stagione in sella alla Ducati ufficiale al quinto posto. Una posizione “bugiarda” considerando gli eventi sfortunati accorsi nel 2016. Ma l’impressione è che la Desmosedici sia all’altezza di poter lottare costantemente per il podio su quasi tutti i circuiti. E dal prossimo anno ai box ci sarà Jorge Lorenzo e non più Andrea Iannone, con cui non correva buon sangue…

Il pilota forlivese è già al lavoro per prepararsi fisicamente al prossimo campionato, ha un nuovo ed esperto preparatore atletico (Francesco Cuzzolin) e presto partirà per una settimana di vacanza in montagna insieme alla famiglia. Il bilancio 2016 è positivo, soprattutto considerando la seconda parte del Mondiale. E può tirare un sospiro di sollievo pensando di non rivedere più Iannone nello stesso box.

Da Iannone a Lorenzo… un passo avanti

“Il cambio di compagno sarà positivo un po’ per tutti. Abbiamo finito la stagione vicino ai migliori e questo deve farci pensare in grande – ha detto Andrea Dovizioso a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Da un lato lui mi è solo servito da sprono, visto che è un pilota molto veloce e averlo come compagno mi è piaciuto. Ma l’atteggiamento di Andrea e di tutto il suo gruppo… Per me il rispetto delle persone è importante, e il suo gruppo e soprattutto lui non ne hanno”.

E’ tempo di mettere il passato alle spalle e pianificare la prossima stagione. Se Iannone era uno sprono, Lorenzo sarà una sfida. Nei test di Valencia il prototipo della GP17 ha evidenziato lati positivi, ma ha anche tracciato la strada su cui continuare a lavorare. “L’arrivo di Jorge è positivo – ha affermato Andrea Dovizioso -: pur avendo uno stile e un approccio diversi, ha chiesto le stesse cose”. Il primo obiettivo è migliorare l’andamento in curva e trovare la miglior soluzione alle alette aerodinamiche, vietate dal regolamento 2017. Ma i tecnici della Rossa procedono a grandi passi e all’orizzonte si intravedono traguardi importanti.