F1 Mercedes, servono 30 milioni per liberare Fernando Alonso

Fernando Alonso
Fernando Alonso (©Getty Images)

Fernando Alonso continua a essere il grande sogno della Mercedes per sostituire Nico Rosberg. E sono molti tra gli appassionati di F1 a sognare l’operazione possa concretizzarsi.

La coppia Hamilton-Alonso nel team più forte del Grande Circus attirerebbe grande interesse e sarebbe senza dubbio fonte di tanti accesi duelli. In tutto questo, però, bisogna considerare che c’è di mezzo un contratto che lega lo spagnolo alla McLaren fino alla fine del 2017.

Alonso-Mercedes: il matrimonio costa 30 milioni

Si pensava che il due volte campione del mondo si fosse legato alla scuderia di Woking facendo inserire delle clausole di svincolo a suo favore, da far scattare a determinate condizioni inerenti ai risultati. Invece, sembra che lo scenario non sia questo. Anzi, il quotidiano AS rivela che la McLaren chiede 30 milioni di euro per liberare il pilota. Un quantitativo di denaro che né il pilota e neppure la Mercedes saranno disposti a spendere.

Bisognerà analizzare bene il contratto di Fernando Alonso per capire se ci sono vie di fuga alternative. Le trattative sono in corso, anche perché l’asturiano pare essere la prima opzione per la casa di Stoccarda. Lo ritengono il miglior sostituto possibile per un campione del mondo come Rosberg. Anche l’ex di Renault e Ferrari ha vinto il titolo, per due volte, e nonostante un’età non più giovanissima è ancora un driver altamente competitivo.

Sicuramente in Mercedes sanno che l’ingaggio eventuale di Alonso comporterebbe il rischio di nuove tensioni con Hamilton. Però i vertici del team sono sicuri di saper gestire il rapporto tra due piloti che a distanza di tempo hanno imparato a rispettarsi. Rivederli insieme, dopo la turbolenta esperienza in McLaren nel 2007, sarebbe affascinante. Ma non bisogna dimenticare che McLaren e Honda hanno investito molto sul 35enne di Oviedo. Pertanto non vorranno farselo sfuggire così facilmente. Se davvero hanno una clausola che richiede un pagamento di 30 milioni per liberarlo, non faranno sconti.