Volkswagen Moia, arriva il futuro della mobilità

Volkswagen Moia
Volkswagen Logo ©Getty Images

La Volkswagen è pronta a lanciarsi in un nuovo mercato, annunciando di fatto la nascita del suo tredicesimo brand, Moia, che sarà interamente dedicato alla nuova mobilità andandosi a mettere di fatto in concorrenza con Uber. La casa tedesca punta a sviluppare questa nuova iniziativa in concomitanza con la classica vendita di automobili. Le vetture che saranno utilizzate per questa nuova sfida del marchio tedesco saranno elettriche e, nelle intenzioni dell’azienda, in un futuro a breve termine dovrebbero essere dotate anche di pilota automatico.

Con ogni probabilità la presentazione ufficiale del progetto dei veicoli che saranno adibiti a questa nuova modalità di movimento in auto avverrà all’inizio dell’anno 2017. Al momento non si conoscono le caratteristiche delle vetture che però si pensa possano somigliare dal punto di vista estetico al mini bus della Volkswagen, Budd-E. L’amministratore delegato di Moia, Ole Harms, ha rilasciato le prime parole sul progetto affermando: “Saranno costruiti i veicoli cercando di sfruttare al meglio i punti di forza della Volkswagen e tutti i vantaggi tecnologici possibili per rendere quanto più possibile sicuro e piacevole il viaggio in auto. Si svilupperanno metodi di viaggio o in maniera autonoma o in collaborazione con il servizio pubblico delle città”.

Volkswagen Moia, i veicoli saranno elettrici

Il dirigente del nuovo progetto della casa tedesca ha proseguito: “Grazie alle nostre vetture – si legge su Autocar.co.uk – sarò possibile avere città e strade meno inquinate e pulite dove il traffico non solo sarà decisamente ridotto, ma sarà anche distribuito in maniera uniforme”. Un sistema di mobilità su strada che al momento sul mercato vede primeggiare Uber ma che potrebbe trovare in Moia un concorrente di altissimo livello considerate le novità sia dal punto di vista di servizi che per quello che riguarda la tecnologia che la Volkswagen ha intenzione di proporre al pubblico.