MotoGP, Valentino Rossi: “Yamaha 2017 sarà più veloce”

Autodromo Nazionale Monza / ph. Fabrizio Rigato
Autodromo Nazionale Monza / ph. Fabrizio Rigato

Valentino Rossi conquista il quinto successo in carriera al Monza Rally Show, quest’anno fa persino bis con il Masters’ Show. Un inconveniente a Dani Sordo spiana la strada alla Ford Fiesta VR46 e il Dottore chiude il 2016 in bellezza. Adesso relax totale per quasi due mesi, prima di pianificare l’assalto al titolo MotoGP 2017.

La vittoria del Masters’ Show arriva su un piatto d’argento, dopo la rottura del motore della Hyundai i20 di Sordo. Un regalo della buona sorte, non sempre clemente durante il Motomondiale. Le immagini dall’Autodromo di Monza fanno ricordare quanto avvenuto al Mugello, quella nuvola di fumo bianco che condanna a rientrare al box. Una condanna per la stagione MotoGP di Valentino Rossi, idem per il rallysta spagnolo alla kermesse brianzola.

“E’ stata une delle edizioni più belle del Monza Rally Show per quanto mi riguarda. Sono riuscito a vincere sia il Rally che la Masters’ Show, quindi quando un pilota riesce a vincere tutte e due le competizioni è perfetto”, ha detto il pilota di Tavullia come riporta Motorsport.com. Il contratto con Yamaha scade nel 2018, ma al Rally di Monza avrà sicuramente una carriera più longeva. “60 anni forse è un po’ troppo, però 50 sì, perché no. Con queste macchine avrò altri anni per poter correre”.

Prima del congedo invernale l’attenzione va al titolo MotoGP 2017: “Secondo me i favoriti per il prossimo titolo sono: Marquez, Lorenzo e io… Più Vinales. Poi vedremo”. L’appuntamento è a fine gennaio con i test ufficiali in Malesia, dove Valentino Rossi ha provato la nuova YZR-M1 due settimane fa con buoni risultati: “La situazione è molto più chiara. Abbiamo lavorato molto di più sulla moto nuova e mi sembra che abbia un potenziale più alto di quella utilizzata in questo 2016”.