MotoGP, Valentino Rossi: “Mugello crocevia del campionato”

Valentino Rossi Phillip Island 2016
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi è impegnato in questi giorni con il Monza Rally Show, ultima uscita pubblica ufficiale prima della pausa invernale. Ritornerà in pista il 30 gennaio per i test MotoGP in Malesia, dove proverà la nuova Yamaha M1 2017, per dare l’assalto al titolo iridato.

Da tre anni a questa parte il campione di Tavullia deve accontentarsi del titolo di vice campione del mondo, mancando di un soffio il suo decimo sigillo iridato in carriera. Quest’anno troppi errori e qualche evento sfortunato hanno reso impossibile l’impresa. Ma a quanto pare resta ancora aperta la ferita dell’anno scorso.

“Non vincere questo Mondiale mi è dispiaciuto – ha detto Valentino Rossi a Radio Deejay – ma sinceramente mi è dispiaciuto di più non vincere quello dell’anno scorso. Quest’anno sono stato un po’ sfortunato, ho sofferto delle scorie dell’anno passato che sono state molto difficili da digerire e ancora non ce l’ho fatta del tutto”.

A complicare la stagione 2016, invece, ci ha pensato il Gran Premio del Mugello, quando la rottura del motore lo ha costretto al ritiro, mentre era in lotta per la vittoria. “È stato il crocevia del campionato, se non si fosse rotto sarei stato in lotta – ha ammesso il Dottore -. E quando sei in lotta è diverso. Quando sei a 30 punti è facile, ma quando sei a 5 anche per l’altro diventa tutto più difficile”.

Nel prossimo Motomondiale Valentino Rossi dovrebbe avere meno “scottature”, la delusione dovrà essere smaltita, perchè il tempo stringe. Restano due stagioni per ambire al decimo trionfo e ben presto potrebbe esserci un altro ostacolo al raggiungimento dell’obiettivo: il giovane pilota Maverick Vinales.