MotoGP, Jorge Lorenzo: “Ho scelto Ducati per passione”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (photo Facebook)

Ad Andorra la Vella è stato inaugurato da Jorge Lorenzo il museo “World Champions 99“. Il pilota maiorchino ha raccolto oltre un centinaio di cimeli di Formula 1 e MotoGP, su un’area di oltre 150 mq. L’occasione era buona per parlare della sua nuova avventura con la Ducati.

Il museo di Jorge Lorenzo è articolato in tre zone. La prima è dedicata alla Formula 1, con cimeli di Villeneuve, Piquet, Hunt, Vettel, Hamilton, Senna e un tributo a Schumacher. La seconda è dedicata alla MotoGP, con pezzi di Sheene, Rainey, Schwantz, Crivillè, Stoner, Rossi e Marquez. Nell’ultimo settore spazio alla Yamaha M1 con cui ha vinto il Mondiale 2015, oltre ad un simulatore di guida. Un angolo di storia che ha già attirato le attenzioni internazionali, ma c’è curiosità per rivederlo in sella alla Desmosedici GP17.

La nuova era Lorenzo-Ducati

Dopo il coraggioso addio alla Yamaha per approdare alla Ducati i riflettori sono tutti puntati su di lui. Ha accettato una sfida importante, diventare campione della MotoGP là dove è riuscito solo Casey Stoner. “Sono qui per passione e raggiungere obiettivi importanti. È certamente eccitante. Sono molto felice e molto eccitato di essere in Ducati – ha detto Lorenzo in un’intervista al ‘Marca’ -. Ho sempre cercato di essere il più competitiva possibile. In ogni caso, piaccia o no, dopo tanti anni con la stessa squadra, le stesse persone e la stessa moto si può perdere un po’ di passione, che può dare un nuovo progetto”.

Non vede l’ora di tornare in pista e mettersi al lavoro sulla Rossa di Borgo Panigale. Ha dovuto saltare i test a Jerez come imposto da Ducati, ma dal 1° gennaio inizia la sua nuova era Ducati a 360°. “Ducati è come la due ruote Ferrari, stare con loro è speciale”. Difficile dire no alla lauta offerta milionaria dell’azienda emiliana. Ma nel 2016 ha dimostrato di poter lottare costantemente per il podio, di essere senza rivali in Austria. “Il motore è superbo. Ora dobbiamo lavorare per renderlo più completo – ha concluso Jorge Lorenzo -. Ha già vinto due gare in una stagione e ora vogliamo vincerne più di due, è il nostro obiettivo”.