MotoGP, Jorge Lorenzo: “Con Ducati si può vincere”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo ha accettato la sfida Ducati, convinto di poter conquistare il titolo MotoGP dopo i tre vinti in Yamaha. Solo Casey Stoner è riuscito a vincere con la scuderia di Borgo Panigale e anche lui vuole fare l’impresa.

La Desmosedici è migliorata in questi anni e nel 2016 è tornata a vincere. Prima Andrea Iannone in Austria e poi Andrea Dovizioso in Malesia. Questi i successi stagionali del team italiano, oltre a diversi podi ottenuti. Ma per il 2017 l’obiettivo è puntare più in alto e tentare di lottare per il titolo. Per questo è stato ingaggiato un pilota esperto e vincente come lo spagnolo, in grado di poter fare la differenza con le sue grandi qualità di guida.

Jorge Lorenzo vuole vincere in Ducati

Jorge Lorenzo è stato interpellato dal quotidiano AS per parlare di diversi temi, sia legati alla MotoGP che alla Formula1. Per quanto riguarda la sua sua nuova avventura in Ducati si è detto molto entusiasta e fiducioso: “La verità è che non posso parlare di sensazioni. Posso solo dire che sono molto felice e molto motivato dalla sfida”. Per quanto riguarda le ambizioni di vincere il titolo non si sbilancia eccessivamente: “E’ presto per dirlo, non lo so ancora, ma vincere delle gare di sicuro. Iannone e Dovizioso hanno dimostrato che si può vincere con questa moto. Cercheremo in futuro di ottenere più vittorie”.

Considerando il lavoro che c’è da fare e la concorrenza, non sarà facile puntare subito al Mondiale. Però il maiorchino ci tiene a migliorare i risultati ottenuti dalla Ducati nel 2016 e dare fastidio ai colleghi considerati favoriti per la vittoria finale. Marc Marquez, uomo da battere dopo il titolo 2016, non si è detto sicuro che il connazionale possa lottare con lui. L’ormai ex pilota Yamaha cercherà di convincere lui e tutti quanti.

Lorenzo nel recente passato ha avuto modo di cimentarsi pure con una monoposto da F1, la Mercedes 2014. Un test che pare essere andato positivamente. Quando al neo ducatista viene chiesto se per il futuro pensa a un approdo nel ‘Grande Circus’, questa è la risposta: “In questo momento non è come 30 anni fa, quando Surtees è riuscito a vincere in entrambi gli sport. Prima c’era un volante senza tasti e senza molte complicazioni. In questo momento, solo abituarsi ai pulsanti sarebbe un compito terribile, richiedere molto tempo. C’è così tanta tecnologia e così raggiungere il livello degli altri piloti sarebbe praticamente impossibile. Ma nella vita ci sono poche cose impossibili e chi lo sa?”.

Non viene chiusa definitivamente la porta a un cambio di sport, dalle due alle quattro ruote. Però è difficile immaginare che Jorge possa prendere una decisione così clamorosa in futuro. Ovviamente sarebbe interessante vederlo alla prova in F1, però è un campione della MotoGP e ci piace vederlo correre lì contro Valentino Rossi, Marc Marquez e gli altri.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)