Tragedia in Colombia: precipita aereo con squadra brasiliana

photo Twitter
photo Twitter

Tragedia aerea in Colombia: un aereo con 81 passeggeri a bordo, tra cui i giocatori della squadra di calcio della serie A brasiliana Chapecoense, è precipitato mentre tentava un atterraggio di emergenza nei pressi della città colombiana di Medellin.

Dopo essere partito dall’aeroporto internazionale di San Paolo, in Brasile, e aver fatto scalo in Bolivia, il velivolo RJ-85 della compagnia Lamia ha segnalato problemi all’impianto elettrico, prima di sparire dai radar nello spazio aereo colombiano. Lo schianto è avvenuto in una zona montagnosa alle porte di Medellin. A bordo c’erano 72 passeggeri e 9 membri dell’equipaggio boliviano, e al momento risultano 13 persone sopravvissute. Tra loro tre calciatori: Danilo, Jackson Follmann e Alan Ruschel.

Tra i componenti della squadra di calcio c’erano anche due atleti che hanno militato nel campionato italiano: Filipe Machado, che nel 2009 ha militato nella Salernitana, con zero presenze in campo, e Claudio Winck, che nella stagione 2015/2016 ha giocato nel Verona. Il Chapecoense si stava dirigendo in Colombia per disputare la finale di Coppa Sudamericana. Dopo aver battuto gli argentini del San Lorenzo allo stadio Chapeco in Brasile, avrebbe sfidato l’Atlético Nacional. Tra i feriti ricoverati anche il portiere Marcos Danilo, un’assistente di volo boliviana e un giornalista brasiliano.

I soccorsi sono risultati molto difficili a causa della scarsa visibilità sul luogo dell’incidente. Le condizioni climatiche, peggiorate nelle ultime ore, hanno costretto alla sospensione temporanea delle ricerche e potrebbero essere tra le concause dell’incidente. “Che Dio accompagni i nostri atleti, funzionari, giornalisti e gli altri ospiti che viaggiavano con la nostra delegazione”: si legge sulla pagina Facebook della squadra di calcio brasiliana Chapecoense. La Federcalcio sudamericana, Conbemol, ha sospeso tutte le partite e le altre attività in programma.