MotoGP, Marc Marquez: “Valentino è una leggenda”

Valentino Rossi e Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (©Getty Images)

Il Motomondiale è chiuso per ferie fino al 30 gennaio, data della prossima sessione di test MotoGP 2017 a Sepang, ma Marc Marquez e Valentino Rossi saranno ancora pubblicamente impegnati rispettivamente con il SuperPrestigio (in programma il 17 dicembre) e il Monza Rally Show (1-4 dicembre). I due fuoriclasse della MotoGP sono in stand-by nel mondo delle corse ufficiali, ma entrambi sanno di dover assolvere e alimentare il loro alone di leggenda.

Dopo le polemiche di fine 2015 che hanno scritto una pagina inedita di storia dello sport, Rossi e Marquez sembrano aver messo da parte i rancori per non scadere in una telenovela senza fine e dimostrare che i grandi campioni sanno e devono infondere disciplina e diplomazia. La drammatica morte di Luis Salom a Barcellona, nel mese di giugno, ha spinto i due campioni a stringersi finalmente la mano, eppure sarà una rivalità senza fine, caldeggiata anche dai rispettivi tifosi, come dimostra quel coro “Bote, bote, bote, Rossi el que no bote”, durante i festeggiamenti del titolo mondiale a Cervera.

“Mi state facendo fare un casino, vedrete domani cosa dirà la stampa”, ha ironizzato Marc Marquez davanti alla sua folla, “costretto” a saltare insieme ai suoi fan, alimentando ancora una volta quella grande battaglia tra l’astro nascente e il leggendario nove volte campione del mondo, una sfida senza maschere spinta dall’ovazione del pubblico. Eppure il campione della Honda sa di dover mantenere i toni blandi, di rispettare la tradizione e che ogni guerra fuori pista contro Valentino è destinata alla sconfitta.

Meglio conquistarsi la simpatia del pubblico internazionale, perchè fra due anni potrebbe essere lui il nuovo punto di riferimento delle due ruote su scala mondiale: “Con Rossi è andata bene professionalmente. Ci siamo rispettati e in questa stagione abbiamo duellato diverse volte corpo a corpo, ma sempre in modo pulito”. E Marc deve ammettere: “Valentino è un pilota molto importante nella storia della MotoGP. So che Valentino è una leggenda e rimarrà sempre nella memoria come uno dei migliori piloti della storia”.

L.C.