MotoGP, Jorge Lorenzo: “La trattativa con Stoner continua”

Jorge Lorenzo e Casey Stoner
Jorge Lorenzo e Casey Stoner (©Getty Images)

Jorge Lorenzo era ad Abu Dhabi per assistere all’ultimo round del Mondiale 2016 di Formula 1, ma nulla ha potuto dire sulla nuova avventura in Ducati a causa del contratto che lo lega alla Yamaha fino al 31 dicembre.

Il maiorchino fra alcuni giorni inaugurerà un suo museo ad Andorra, dove saranno esposti i suoi cimeli da corsa, sia delle due che delle quattro ruote, come la tuta di Sebastian Vettel indossata alla Race of Champions, alcune tute di Michael Schumacher, oggetti di Ayrton Senna. Una passione iniziata per la Formula 1 guardando i duelli tra Schumacher e Mika Hakkinen”, ha rivelato a Motorsport, fino al test su pista con la monoposto Mercedes iridata del 2014 a Silverstone di qualche mese fa.

Il neo pilota del Ducati Team di MotoGP è rimasto fortemente colpito dal carico aerodinamico, dalla velocità in curva, ha eseguito ore e ore di prove fino a migliorarsi e quasi sfiorare i tempi di Rosberg e Hamilton. Ma Jorge Lorenzo non ha mai pensato di cambiare sport e passare dal Motomondiale alla Formula 1: “Al momento non ci penso perché nella vita per fare bene una cosa devi concentrarti solo su quella. Però il giorno in cui terminerò la mia carriera nelle due ruote mi piacerebbe, anche solo per divertimento, fare qualche gara in auto. E magari anche provare più volte una Formula 1”.

Nulla è dato sapere nè dire circa le sue prime impressioni in sella alla Ducati GP17 provate nei test di Valencia meno di due settimane fa, ma non nasconde il desideri odi avere Casey Stoner nel suo box: “Diciamo che è una possibilità, stiamo parlando. Il problema è che Casey sta molto bene in Australia con la sua famiglia e se accettasse questo ruolo dovrebbe trasferirsi per un certo tempo in Italia – ha ammesso Jorge Lorenzo -. Questo è il problema da risolvere, ma stiamo ancora parlando”.