F1 Abu Dhabi, Hamilton: “Week-end perfetto”. Rosberg: “Voglio vincere”

Nico Rosberg e Lewis Hamilton ad Abu Dhabi
Nico Rosberg e Lewis Hamilton ad Abu Dhabi (©Getty Images)

Le qualifiche del GP di Abu Dhabi 2016 vedono Lewis Hamilton conquistare l’ultima pole position stagionale. Nico Rosberg resta incollato alla monoposto #44 in un continuo scambio di ruoli tra inseguito e inseguitore. Se il pilota inglese dovesse vincere la gara di domani al tedesco basterebbe anche il gradino più basso del podio per mettere le mani sul titolo mondiale di Formula 1.

Alla vigilia dell’ultima sfida 2016 Lewis Hamilton si gode la sua 61esima pole in carriera, al termine di una sessione di qualifiche comandata in lungo e in largo: “E’ la 61esima pole, me ne mancano quattro per eguagliare Ayrton Senna, finora è stato un week-end davvero grandioso. E’ stato strano arrivare qui e rendermi conto che questo week-end saranno le ultime prove libere e qualifiche con questa macchina che è stata davvero incredibile e chissà quando mi capiterà una macchina così, speriamo lo sia anche l’anno prossimo – ha detto il campione in carica -. Sono riuscito a portare la macchina in condizioni perfette grazie al grande lavoro degli ingegneri e dei meccanici. Devo ringraziare tutta la squadra perchè senza di loro non avrei ottenuto 61 pole”.

Inseguitore in gara, leader di classifica, Nico Rosberg si accontenta della prima fila ma non è soddisfatto al 100% del risultato: “Sono arrivato qui per prendere la pole e vincere la gara di domani, quindi non sono al settimo cielo oggi – ha detto il tedesco della Mercedes -. Lewis ha fatto un lavoro fantastico, è stato più veloce di me di qualche decimo, è stato impossibile ripetere il suo tempo. Ma ci sono ancora opportunità domani e cercherò di puntare sicuramente alla vittoria. C’è sempre pressione in qualifica, questo è il bello delle qualifiche, perchè sei al limite, spingi dall’inizio alla fine, ma sono soddisfatto perchè abbiamo trovato un buon bilanciamento, mi sono sentito sempre bene, ho fatto un buon giro nella Q3 ma non è bastato per guadagnare la pole”.