Moto3: Paolo Simoncelli scommette su Tatsuki Suzuki

photo da video
photo da video

Paolo Simoncelli porta avanti il progetto del team Sic58 Squadra Corse e dal 2017 farà il suo esordio ufficiale nel Motomondiale nella classe Moto3. Il papà di Marco continua a coltivare i sogni di tanti giovanissimi piloti che vogliono tentare la carriera delle gare sulle due ruote, offrendo una possibilità importante a Tony Arbolino e al giapponese Tatsuki Suzuki.

Dopo l’esordio nel CIV e nel CEV, il team Sic58 fa il suo ingresso nel campionato delle due ruote più prestigiose al mondo, il Motomondiale, un sogno di papà Paolo che finalmente diventa realtà dopo quattro anni di rodaggio e collaudi: “Speravo di arrivare al Mondiale quando son partito con questo progetto, ma arrivarci è bello. Spero di poter fare un buon esordio con Suzuki, un pilota che ha già fatto il mondiale, l’ho seguito bene nelle ultime gare, secondo me ha tanto potenziale. Arbolino è un bambino che è con me dai 13 anni, ha tante doti anche lui, ma secondo me sarà un anno di apprendistato”, ha detto Paolo Simoncelli a Motogp.com.

Tony Arbolino, classe 2000 e originario del Milanese, non può che essere entusiasta della nuova avventura: “Era il mio sogno da quando ero piccolo. Ci tenevo tanto ad andare con Paolo e seguirlo nel suo progetto del Mondiale dal primo anno che ho iniziato. L’anno prossimo sarà difficile, cerco di fare esperienza, sto tranquillo e spero che sia una bella avventura. Il mio obiettivo è stare con i gruppi più veloci e imparare più che posso”.

L’obiettivo è di lottare sempre con i migliori, proprio come piaceva a Marco Simoncelli, e il compito sarà affidato principalmente al 19enne Tatsuki Suzuki, giovane di grandi speranze che ha già brillato nei test di Valencia in sella alla Honda NSF250RW: “Sono molto contento di iniziare essere in questa scuderia. Ho delle buone sensazioni e con Paolo Simoncelli mi trovo bene. Non vedo l’ora di iniziare”.