Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio eletta “Auto dell’Anno” da Top Gear

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia

La nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, versione top di gamma, è stata insignita del prestigioso titolo di “Auto dell’Anno” e del premio del pubblico “Auto del 2016”, alla sua prima edizione. Questo premio si aggiunge agli altri 24 già ricevuti in numerosi Paesi europei.

A conferire il premio di “Auto dell’Anno 2016” alla Giulia Quadrifoglio è stata la rivista BBC Top Gear, che ha voluto omaggiare la vettura più potente mai fabbricata dal marchio italiano per uso stradale. Ma non finisce qui, perchè l’ammiraglia del Biscione dotata di motore V6 BiTurbo a benzina da 510 CV e 600 Nm si è aggiudicata anche il primo premio nella categoria “Auto del 2016”, riconoscimento alla sua prima edizione assegnato tramite il voto popolare. I vincitori sono stati annunciati nell’ultimo numero della rivista intitolato “Awards”, in edicola a partire da oggi.

Il team della rivista Top Gear ha definito la nuova Giulia “una vettura moderna e innovativa, ma con una selling proposition molto semplice, basata principalmente su motori, handling e bellezza. Queste sono le caratteristiche che desideriamo da ogni vettura Alfa Romeo. E la Giulia va anche oltre”.

Il suo rapporto peso/potenza è trai miglioridella categoria – 2,99 kg/CV – grazie all’estensione dell’utilizzo di materiali quali la fibra di carbonio anche per tetto, cofano, splitter anteriore, nolder posteriore e inserti laterali delle minigonne. Il peso della versione Quadrifoglio può essere ulteriormente ridotto mediante due componenti disponibili su richiesta: dischi freno carboceramici e sedili Sparco con scocca posteriore in fibra di carbonio.

Oltre che di raffinate tecnologie di ausilio al conducente, la nuova Alfa Romeo Giulia ha ricevuto le 5 Stelle di “massima sicurezza” da parte di Euro NCAP. Nella versione top di gamma ha inoltre esordito un cambio ZF automatico a 8 rapporti con una calibrazione tale da permettere di effettuare le cambiate in soli 150 millisecondi in modalità Race, offrendo una forte percezione di ripresa una volta innestata la marcia.