MotoGP, Marc Marquez celebrato a Cervera: “Sono orgoglioso”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez oggi è stato celebrato a Cervera, sua città natale, per aver vinto il quinto titolo della sua carriera nel Motomondiale. Una giornata molto speciale per il pilota spagnolo.

Il campione del mondo MotoGP 2016 è stato ricevuto in municipio dalle autorità locali e poi si è affacciato sul balcone, dal quale ha potuto ammirare tutta la gente che era lì per sostenerlo. Il sindaco Ramon Royes e il consiglio comunale lo hanno ricevuto nella sala plenaria, completamente riempita.

La famiglia Marquez era quasi al completo. Rispetto alle altre volte in cui era stato chiamato dal comune per gli altri titoli, mancava nonna paterna Soledad. La donna è venuta a mancare il 22 maggio. C’erano però i genitori, il fratello Alex, zio Ramon e anche nonno Ramon.

Il rider del team Repsol Honda si è detto molto emozionato per come è stato accolto: “Quando sono tornato da Valencia il Mercoledì e ho visto tutta la gente di colore rosso con il mio numero (93) sono rimasto stupito – riporta Marca -. Mi si è stretto lo stomaco”. La cerimonia è stata molto solenne e Marc ha firmato per la quinta volta nel libro d’onore della città con la seguente scritto: “Un altro anno qui e questo significa che ho compiuto il mio obiettivo. Sono orgoglioso di essere di Cervera e prometto che l’anno prossimo lo ripeteremo. Give me Five”.

Il sindaco Ramon Royes ha spero belle parole per Marc Marquez: “Marc è qui per la quinta volta, è qualcosa di straordinario e il nostro piccolo paese è fiero che con il suo successo ha fatto conoscere Cervera nel mondo. Dietro questo successo c’è un sacco di sacrificio e voglio che tutti tengano questo in mente. Lui è un esempio di lotta e di conseguimento degli obiettivi come dimostrano i successi suoi e di suo fratello Alex, che è stato campione del mondo. Ringrazio a nome di Cervera”.