Formula1, Liberty Media vuole GP Las Vegas by night

Las Vegas
Las Vegas (©Getty Images)

Greg Maffei, il Presidente e CEO di Liberty Media, vuole aggiungere più gare al Mondiale di Formula 1, a cominciare da un Gran Premio notturno a Las Vegas, dove il Circus già è stato nel 1981 e 1982 sul Circuito del Caesars Palace.

Il gruppo Liberty Media qualche mese fa ha acquistato il 18,7% di Delta Topco, che detiene i diritti commerciali della F1, e si è impegnata ad acquisire il restante 81,3% entro aprile del prossimo anno, un’operazione che mobiliterà 8 miliardi di dollari. Da quel momento in poi Bernie Ecclestone potrebbe avere un ruolo decisionale di secondo piano, limitandosi a intrattenere i rapporti finora intessuti. Greg Maffei sta già pensando ad un nuovo progetto che possa rilanciare questo sport e fargli acquisire nuovamente pregio e spettatori, concentrando l’attenzione soprattutto negli States, terra di ricchi investimenti.

Un GP by night nella capitale del gioco

In tal senso va la sua proposta di ampliare il numero dei Gran Premi, cominciando proprio dalla sfarzosa Las Vegas con una gara in notturna, come anticipato alla Reuters. “Cercheremo di espandere il programma con i luoghi che sono più attraenti per le emittenti e gli sponsor, soprattutto in Asia e in America Latina, a lungo termine nel Nord America, in particolare negli Stati Uniti, dove abbiamo troppi pochi spettatori. Tutto questo non potrà però avvenire durante una notte”. Ma aumentando le tappe del Circus “la FIA incasserebbe più soldi, le squadre avrebbero guadagni maggiori e avremmo più soldi”.

Un programma già delineato ai principali azionisti, ma che dovrà fare i conti con diverse difficoltà spesso insormontabili, “se non altro per il fatto che dobbiamo inviare le auto in tutto il mondo. Ma credo che si possa aumentare leggermente il numero di Gran Premi. Mi piace soprattutto l’idea di un GP di notte a Las Vegas”, ha specificato Maffei che assicura di non voler mettere in discussione le gare tradizionali in Europa, come Monaco e Monza.

In passato la Formula 1 ha gareggiato sul circuito del Caesars Palace, un tracciato automobilistico che si sviluppava nel parcheggio dell’omonimo hotel ubicato nella città di Las Vegas. Ha ospitato due edizioni del Gran Premio, ma era molto criticato per la sua eccessiva somiglianza ad un kartodromo ed oggi gran parte della pista è stata ricoperta da una nuova ala dell’hotel. Ma esiste già un progetto per un nuovo tracciato, del resto Las Vegas è la terra dove i sogni possono realizzarsi in men che non si dica.