SBK, Marco Melandri sulla Ducati nel test di Aragon (FOTO)

Marco Melandri
Marco Melandri (foto Twitter)

In questi due giorni gli occhi sono concentrati soprattutto sui test MotoGP di Valencia, ma anche la Superbike oggi è scesa in pista a Aragon.

Tra le novità che più incuriosiscono queste prove del campionato mondiale delle derivate di serie c’è sicuramente Marco Melandri in sella alla Ducati 1199 Panigale del team Aruba. Il ravennate affiancherà Chaz Davies e dovrà con lui collaborare per riportare il titolo alla casa di Borgo Panigale.

Il finale di stagione 2016 è stato fantastico per i colori Ducati, viste le tre doppiette consecutive di Davies. Però per il nuovo anno l’obiettivo sarà quello di essere competitivi fin da subito per poter contrastare la fortissima Kawasaki.

Superbike, parla Ernesto Marinelli di Ducati

Il noto portale Speedweek ha interpellato Ernesto Marinelli, direttore del progetto Superbike Ducati. Una figura centrale del reparto corse di Borgo Panigale. In merito ai test di Jerez ha così esordito: “Chaz e Marco hanno lo stesso programma di test. Da Öhlins abbiamo gli elementi 2017, dobbiamo provarli e poi decidere se li vogliamo. Oppure, se andiamo avanti con il materiale di quest’anno. Abbiamo anche innovazioni di elettronica e un telaio la cui rigidità è cambiata”.

In particolare le novità sull’elettronica riguardano il controllo di trazione, il freno motore e il sistema anti-impennata. Marco Melandri e Chaz Davies testeranno tutto e poi diranno al team il proprio giudizio. Sono due giorni di test molto importanti quelli di Aragon. E in Ducati vogliono sfruttarli al meglio, per confermarsi al top.

Ernesto Marinelli ha chiarito che, nonostante il super finale di campionato, non bisogna esaltarsi: “Quando hai finito una stagione come squadra da battere, allora questo è un buon punto di partenza. Ma dobbiamo non adagiarci sugli allori, tutti gli altri sono forti. Honda ha una nuova moto, Kawasaki porta aggiornamenti. Ma abbiamo dei miglioramenti. Dobbiamo mantenere i nostri punti di forza e costruire su questo”.

Infine il dirigente Ducati parla dei due piloti e delle loro sensazioni in sella alla Panigale: “Chaz Davies è molto contento della moto, non ha punti deboli espliciti. Quindi cerchiamo di migliorare in tutti i settori a piccoli passi. Melandri è soddisfatto dopo le prime due prove, gli piacciono il carattere della moto e il motore. Questo è un buon punto di partenza. Ora dobbiamo fare in modo che si senta a casa e competitivo come il suo compagno di squadra”.